Università degli Studi della Repubblica di San Marino.

abstract Quaderno XXVIII

28
Popolazione, famiglie e parentela nella Repubblica di San Marino in epoca moderna

di Michaël Gasperoni

Il tema della parentela ha conosciuto, in questi ultimi anni, un forte ritorno di interesse da parte non solo degli storici e degli antropologi, ma anche dei demografi, dei sociologi e dei genetisti, quasi a fare eco a una domanda sociale crescente sulle problematiche della famiglia, del legame sociale o dell’identità. Il presente lavoro si propone di esaminare la società sammarinese di epoca moderna attraverso l’occhio della parentela. La mobilità e le dinamiche sociali, le pratiche matrimoniali, l’instabilità e il consolidamento del nome di famiglia, le sue modalità di trasmissione e di sopravvivenza, o ancora il fenomeno migratorio, costituiscono le principali tematiche qui affrontate, per proseguire sulla strada già tracciata dagli studi sinora svolti all’interno della Collana Sammarinese di Studi Storici.
L’indagine evidenzia alcune fasi susseguitesi nella San Marino di epoca moderna rispetto alle dinamiche della parentela. Da un iniziale momento di relativa fluidità nei rapporti sociali, nel periodo 1650-1770 si passò a una notevole contrazione sociale, nel corso della quale un ceto superiore in via di «aristocratizzazione» si ripiegò su se stesso. Solo in seguito il ceto dominante sammarinese si riaprì a nuovi legami, ma non più però verso il basso, bensì verso l’esterno della Repubblica. La fine del Settecento si delineò invece come un periodo contraddittorio, caratterizzato dalla permanenza di retaggi aristocratici ma anche dall’inizio di un’era nuova: la riapertura dei nobili verso i ceti inferiori all’interno della Repubblica. Si riavviò dunque una certa mobilità sociale, in concomitanza con la proletarizzazione di una classe contadina, sino ad allora ampiamente basata sulla piccola proprietà, e mutarono di conseguenza anche le pratiche migratorie. Si passò progressivamente a una mobilità cronica, quasi strutturale, che sembra prefigurare ciò che avverrà a partire della seconda metà dell’Ottocento: il passaggio dalla migrazione del singolo all’emigrazione di massa.
Un piccolo dizionario biografico delle famiglie sammarinesi, che si è voluto semplice e accessibile, offrirà agli studiosi, agli appassionati di storia locale o anche ai semplici curiosi un breve panorama sulla storia delle centinaia di famiglie che hanno partecipato al destino della Repubblica di San Marino. Infine, il CD-ROM allegato presenta un ampio database genealogico e diverse fonti d’archivio, curate, ricopiate e annotate, affinché i dati possano essere riutilizzati secondo i bisogni di ciascuno.