Corsi

Ateneo

COSTRUZIONI ESISTENTI

Docente Nicola Cosentino

Descrizione

Contenuti

PARTE I: BASI TEORICHE
1.    GLI ELEMENTI COSTRUTTIVI
Gli elementi costruttivi ricorrenti: in muratura, in cemento armato, in acciaio, in legno. Le verifiche agli SLU ed agli SLE degli elementi ricorrenti: richiami degli aspetti comuni alle nuove costruzioni e peculiarità delle costruzioni esistenti; normative e letteratura.
2.    AZIONI SULLE COSTRUZIONI
Azioni antropiche, azioni naturali non sismiche, azione sismica; richiami degli aspetti comuni alle nuove costruzioni e peculiarità delle costruzioni esistenti.
3.    COSTRUZIONI IN MURATURA
Analisi degli effetti dei carichi verticali; analisi sismica dei meccanismi globali, confronto dei metodi correnti; analisi sismica dei meccanismi locali; valutazioni semplificate.
4.    COSTRUZIONI IN CEMENTO ARMATO E ACCIAIO
Analisi degli effetti dei carichi verticali; analisi sismica dei meccanismi globali, confronto dei metodi correnti; valutazioni semplificate.

PARTE II: ASPETTI OPERATIVI E NORMATIVI
5.    LE TECNICHE COSTRUTTIVE RICORRENTI NELLE COSTRUZIONI ESISTENTI
Guida all’analisi storico-critica di una costruzione, con particolare attenzione alle tecnologie costruttive, strutturali, più comuni.
6.    IL RILIEVO STRUTTURALE
Il rilievo geometrico: ruolo nella valutazione e “sensibilità” del risultato; tecniche di rilievo geometrico. Il rilievo strutturale: ruolo nella valutazione e “sensibilità” del risultato; tecniche ed accorgimenti per il rilievo strutturale; la conoscenza dei particolari costruttivi.
7.    LA CARATTERIZZAZIONE MECCANICA DEI MATERIALI
Le indagini specialistiche: tipologie di indagini, principi fisici di base; definizione, esecuzione, potenzialità e limiti delle varie tecniche di indagine disponibili. L’interpretazione delle prove: dalla misura alla grandezza “significativa”; formulazioni disponibili in letteratura; variabilità dei risultati in funzione della formulazione adottata.
8.    LIVELLI DI CONOSCENZA E FATTORI DI CONFIDENZA
Normativa e applicazioni: vincoli, discrezionalità e responsabilità del tecnico. Definizione e impiego dei LC-FC nelle diverse tipologie di analisi, statiche e sismiche: dalla grandezza “significativa” alla grandezza “di calcolo”. I fattori di confidenza nel progetto degli interventi.
9.    INTERVENTI SULLE COSTRUZIONI ESISTENTI
Classificazione degli interventi. Principali tecniche di intervento. Modelli di capacità per i rinforzi.
10.    EDIFICI MISTI
Problematiche tipiche degli edifici misti: rilievo, modellazione e interventi.
11.    AGGREGATI EDILIZI
Problematiche tipiche degli aggregati edilizi: rilievo, modellazione e interventi.
12.    ELEMENTI NON STRUTTURALI
Il ruolo degli elementi non strutturali nella valutazione della sicurezza: individuazione degli elementi significativi; modellazione; verifiche.
13.    NORME VIGENTI E RIFERIMENTI TECNICI
Lettura critica-mirata delle norme vigenti, nazionali e internazionali e dei riferimenti tecnici principali: vincoli posti e potenzialità offerte.
14.    “RESTITUZIONE” E “GESTIONE” DELLA VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA
Contenuti della “relazione tecnica”; elaborati grafici esplicativi; contenuti e finalità della “relazione conclusiva”. Problematiche relative alla “gestione” dei risultati.