09.01.2017
bando

Bando di selezione insegnamenti e collaborazioni Ingegneria Civile e Costruzioni — gennaio 2017

Laurea in Costruzioni e Gestione del Territorio

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI

EMANA

il seguente bando per la copertura di insegnamenti del Dipartimento di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mediante contratti di diritto privato per l'anno accademico 2016/2017:

Vincitori del bando
Costruzioni esistenti: Nicola Cosentino
Topografia con esercitazioni: Marco Dubbini

Art. 1 — Avviso di vacanza
Ai sensi degli artt. 20 e 21 della Legge 25 aprile 2014, n. 67, visto lo Statuto dell’Università degli Studi di San Marino, ai sensi del Decreto Rettorale n. 16/2016 del 6 luglio 2016 e dell’autorizzazione del Consiglio di Università del 19 luglio u.s. (verbale n. 7), è indetta una selezione pubblica per titoli per la copertura, mediante contratti di diritto privato a titolo retribuito, dei seguenti insegnamenti, come deliberato dal Consiglio del Dipartimento nella seduta del 15 novembre 2016:

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE in INGEGNERIA CIVILE

INSEGNAMENTO

Attività formativaSemestreAnnoSSDCFUCompenso lordo
Costruzioni esistenti 2 2 ICAR/09 6 € 6.300,00


CORSO DI LAUREA TRIENNALE in COSTRUZIONI E GESTIONE DEL TERRITORIO

COLLABORATORI ALLA DIDATTICA

Attività formativaSemestreAnnoSSDCFUCompenso lordo
Topografia con esercitazioni 2 1 ICAR/06 12 € 3.100,00

Art. 2 — Requisiti per l'ammissione alla valutazione comparativa
Possono partecipare alla selezione i soggetti in possesso di adeguati requisiti scientifici e professionali.
Non possono partecipare alla valutazione comparativa:

  • coloro che siano esclusi dal godimento dei diritti civili e politici;
  • coloro che siano stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
  • coloro che siano stati dichiarati decaduti da altro impiego statale;
  • coloro che, presso l'Università di San Marino o presso altri Atenei, siano stati sospesi dal servizio in via cautelare ancorché discrezionale per reati per i quali non sia stata ancora pronunciata sentenza definitiva;
  • coloro che, presso l'Università di San Marino o presso altri Atenei, siano stati destinatari di procedimenti disciplinari per fatti che hanno dato luogo a sanzioni superiori alla censura;
  • coloro che hanno contenziosi pendenti con l'Università degli Studi di San Marino o altri Atenei.

Possono partecipare alla selezione i professori fuori ruolo di Università Italiane, in questo caso, a insindacabile giudizio della Commissione e verificata la disponibilità del docente, il contratto potrebbe essere assegnato a titolo gratuito.
Il contratto non dà in ogni caso luogo a diritti in ordine all'accesso nei ruoli dell'Università.
Il Dipartimento si riserva il diritto di annullare il contratto nel caso in cui non risultasse un numero sufficiente di studenti iscritti al corso.

Articolo 3 — Modalità di presentazione delle domande
Le domande di partecipazione alla selezione (allegato 1), redatte in carta libera, dovranno essere inviate al Direttore del Dipartimento di Economia, Scienze e Diritto, entro 30 giorni dalla data di emanazione del bando di selezione.
Qualora il termine di scadenza indicato cada in giorno festivo, la scadenza è fissata al primo giorno feriale utile.
La domanda potrà essere consegnata direttamente al Dipartimento di Economia, Scienze e Diritto — Salita alla Rocca, 44 – San Marino Città – Rep. San Marino, oppure potrà essere inviata per raccomandata con avviso di ricevimento o a mezzo corriere. Farà fede la data di ricevimento della stessa presso il Dipartimento di Economia, Scienze e Diritto. La domanda non potrà essere trasmessa via mail.
Nella domanda i candidati devono chiaramente indicare il proprio cognome e nome, data e luogo di nascita e codice di identificazione personale (codice iss o codice fiscale).
Sulla busta i candidati dovranno obbligatoriamente indicare ‘Nome e Cognome - Bando di Concorso per CdL ---- Insegnamento/collaborazione ----’
Tutti i candidati devono inoltre dichiarare sotto la propria responsabilità, l'insussistenza delle cause di incompatibilità previste dall’articolo 2.

Alle domande dovrà essere allegata la seguente documentazione:

  • curriculum dell'attività scientifica, didattica e professionale;
  • copia del documento di identità; 
  • elenco dettagliato dei documenti e dei titoli che si ritengono utili ai fini della selezione;
  • elenco titoli e pubblicazioni (copia delle pubblicazioni potrà essere richiesta successivamente) datato e firmato in originale;
  • copia della eventuale certificazione relativa alla qualificazione dei titoli scientifici e professionali posseduti e/o dell'attività di ricerca svolta.

Non saranno prese in considerazione le domande non sottoscritte, quelle prive dei dati anagrafici e quelle pervenute oltre il termine perentorio.
L'Amministrazione universitaria non assume alcuna responsabilità per il caso di irreperibilità del destinatario e per dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda.
L'Amministrazione universitaria inoltre non assume alcuna responsabilità per eventuale mancato oppure tardivo recapito delle comunicazioni relative al concorso per cause non imputabili a colpa dell'Amministrazione stessa ma a disguidi postali o telegrafici, a fatto di terzi, a caso fortuito, forza maggiore.
Il candidato che partecipa a più selezioni pubbliche previste dal presente avviso, deve allegare alla domanda tante copie della documentazione, quante sono le selezioni pubbliche a cui partecipa. Non è consentito il riferimento a documenti o pubblicazioni presentati presso questa o altre amministrazioni, o a documenti allegati ad altra domanda di partecipazione ad altro concorso.

Articolo 4 - Criteri per il conferimento degli incarichi di insegnamento
La fase di selezione e comparazione tra i candidati avviene sulla base dell'attinenza del profilo del candidato ai contenuti specifici dell'insegnamento (desumibili dal piano di studi pubblicato sul sito internet dello specifico Corso di Laurea), tenendo conto delle pubblicazioni scientifiche e della loro pertinenza ai contenuti dell'insegnamento e al settore scientifico-disciplinare inerente l'attività didattica da svolgere. Costituiscono, inoltre, titoli da valutare ai fini della selezione, l'attività didattica già maturata in ambito accademico, all’interno di analoghi corsi di insegnamento, lo svolgimento di attività di ricerca in Italia / all'estero e i titoli posseduti (laurea, master specifici, assegni di ricerca).
Al fine della valutazione comparativa delle domande pervenute per l’attribuzione dei contratti di insegnamento presentate per l'anno accademico 2016/2017, vengono indicati i seguenti parametri, in ordine di priorità:

Corso di Laurea Ingegneria Civile e Costruzioni Gestione del territorio

  • l'attinenza della professionalità del candidato ai contenuti specifici dell'insegnamento desumibile dal curriculum scientifico o professionale (punteggio max 40/100);
  • i titoli posseduti (laurea, dottorato di ricerca, master specifici, assegni di ricerca) (punteggio max20/100);
  • le pubblicazioni e la loro pertinenza ai contenuti dell'insegnamento (punteggio max20/100);
  • l'attività didattica già maturata in ambito accademico all’interno di analoghi corsi di insegnamento (punteggio max20/100).

I requisiti richiesti dal presente bando devono essere posseduti dagli interessati alla data di scadenza dello stesso.
L'Amministrazione si riserva la facoltà di procedere a idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle informazioni fornite.
Ogni candidato potrà concorrere per più insegnamenti o collaborazioni alla didattica, ma la Commissione potrà assegnare un solo incarico per ogni Corso di Laurea, salvo casi particolari riguardanti insegnamenti o collaborazioni alla didattica per discipline affini. In ogni caso, gli incarichi assegnati NON possono essere maggiori di due.

Articolo 5 — Commissioni
Le valutazioni comparative verranno effettuate da Commissioni appositamente nominate con Atto del Direttore del Dipartimento. Il giudizio della Commissione è insindacabile.

Articolo 6 — Graduatoria e approvazione degli atti
La Consiglio di Dipartimento, al termine della valutazione comparativa, redigerà apposita relazione sulla base dei criteri di valutazione indicati all'art. 4, il punteggio complessivo attribuito a ciascun candidato e la graduatoria di merito. Le valutazioni sono insindacabili nel merito.
Con delibera del Consiglio di Dipartimento saranno approvati gli atti relativi alla procedura di selezione, nonché la graduatoria di merito e il conferimento del contratto di insegnamento al primo in graduatoria. L'esito della graduatoria sarà pubblicizzato sul sito web del Dipartimento di Economia, Scienze e Diritto con comunicazione diretta al primo in graduatoria, il quale dovrà dichiarare l’accettazione entro 5 giorni.
La graduatoria ha validità per tre anni a partire dall'anno accademico per il quale si è svolta la procedura selettiva, per il Corso di Laurea Triennale. Nel caso di rinuncia o di risoluzione del rapporto nel corso dell'anno accademico, l'incarico può essere conferito ad altro soggetto individuato secondo l'ordine di graduatoria.
Il vincitore della selezione stipulerà con l'Università degli Studi di San Marino un contratto di diritto privato.

Articolo 7 — Trattamento economico
I contratti saranno retribuiti, nei limiti delle disponibilità di bilancio, secondo quanto deliberato dagli Organi Accademici, con un compenso lordo pari alla quota indicata nella tabella di cui all’art. 1.
Il predetto importo è comprensivo del compenso relativo alle attività di preparazione, supporto agli studenti, verifica dell'apprendimento connesso all'insegnamento erogato.
Dopo le necessarie verifiche di spesa da parte dei competenti uffici dell'Ateneo, viene effettuata la liquidazione del compenso relativo all'incarico per contratto; il docente è tenuto a trasmettere all’Amministrazione del Dipartimento il registro delle lezioni debitamente controfirmato dal Direttore del Dipartimento.

Articolo 8 — Diritti e doveri dei titolari di incarichi
I titolari dell'incarico sono tenuti a svolgere personalmente le attività didattiche, nel rispetto degli orari, delle modalità e dei programmi stabiliti in accordo con il Direttore del Corso di Laurea, sono inoltre tenuti, salvo gravi impedimenti, a partecipare alle riunioni degli organi collegiali.
I titolari di contratti svolgono le attività formative previste dall'insegnamento e sono tenuti al ricevimento e all'assistenza agli studenti durante l'intero arco dell'anno. Partecipano, per tutte le sessioni dell'anno accademico di riferimento, alla commissione per gli appelli d'esame previsti per la verifica del profitto degli studenti, relativamente all'insegnamento di cui sono titolari in qualità di presidenti. Possono inoltre essere nominati quali membri delle 6
6
Il titolare dell'incarico di insegnamento ha diritto a partecipare altresì alle sedute del Consiglio di Corso di Studio della struttura didattica presso cui svolge l'incarico e alle sedute del Consiglio di Dipartimento. E' comunque esclusa la partecipazione in occasione delle discussioni e delle deliberazioni in merito alle proposte/pareri per la destinazione e il conferimento degli incarichi a professori a contratto.
Il titolare dell'incarico è tenuto a compilare il registro delle lezioni inserendo i dati relativi ad ogni lezione. Il registro verrà approvato dal Direttore del Dipartimento al termine dell'incarico e sarà quindi utilizzato per riscontrare il numero di ore effettuate. Il registro viene depositato presso il Dipartimento di Economia, Scienze e Diritto.
Per i soggetti titolari di contratto, il titolo di "professore", eventualmente utilizzato in virtù del conferimento dell'incarico di insegnamento, deve essere obbligatoriamente accompagnato dalla dicitura, senza abbreviazione, "a contratto in …………….. (nome insegnamento) presso la struttura didattica (indicare quale) per l'a.a. ".
Il titolare dell'incarico è tenuto a rispettare le norme dello Statuto e del Codice Etico di Ateneo.

Art. 9 — Incompatibilità
Alla selezione non possono partecipare coloro che abbiano un grado di parentela o di affinità, fino al quarto grado compreso, con un professore appartenente al Dipartimento, ovvero con il Rettore, il Direttore Generale o un componente del Consiglio di Università.
I professori a contratto si impegnano a non svolgere, per la durata del contratto, attività che comportino conflitto di interessi con la specifica attività didattica svolta e che comunque possano arrecare pregiudizio all'Università.
I professori a contratto si impegnano a non utilizzare gli elaborati prodotti in sede di insegnamento per fini personali, professionali o di altro genere.
Fatto salvo l'integrale assolvimento dei propri compiti, il docente a contratto può svolgere altre attività purché le stesse non comportino un conflitto di interessi con la specifica attività didattica svolta in ambito universitario e, comunque, non arrechino pregiudizio all'Ateneo.
I vincitori della selezione, qualora dipendenti delle amministrazioni pubbliche hanno l'obbligo di produrre il nulla osta dell'Ente di appartenenza ai fini della stipula del contratto, in applicazione di quanto previsto dalla vigente normativa in materia. I vincitori hanno inoltre l’obbligo di produrre il certificato del godimento dei diritti civili e politici e di assenza di condanne penali e carichi pendenti.

 

Art. 10 — Trattamento assicurativo previdenziale
L'Università provvede alla copertura assicurativa per infortuni e responsabilità civile verso terzi per fatti occorsi e compiuti dai professori a contratto nello svolgimento dell'attività di docenza, limitatamente all’attività svolta presso la sede dell’Università di San Marino.
Per i contratti di cui al presente bando non è previsto alcun trattamento di tipo previdenziale.

Art. — Pubblicità
Il presente avviso di selezione è affisso all'albo del Dipartimento e pubblicato sul sito web dell'Università degli Studi di San Marino all'indirizzo: www.unirsm.sm

Art. 12 — Trattamento dei dati personali
I dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso il Dipartimento di Economia, Scienze e Diritto dell'Università degli Studi di San Marino e trattati per le finalità di gestione della procedura di valutazione comparativa e dell'eventuale procedimento di assunzione in servizio.
Le medesime informazioni potranno essere comunicate unicamente alle amministrazioni pubbliche direttamente interessate alla posizione giuridico-economica del candidato risultato vincitore.

Art. 13 — Reclami
Con le modalità previste dalla normativa vigente, i candidati che vi abbiano interesse possono presentare, avverso la succitata graduatoria, ricorso giurisdizionale entro 15 giorni dalla pubblicazione della graduatoria medesima sul sito web dell'Ateneo, o, in alternativa, entro 30 giorni, ricorso straordinario.

Art. 14 — Rinuncia
In caso di rinuncia da parte dell'interessato, lo stesso dovrà inviare comunicazione formale intestata al Direttore del Dipartimento, via posta ordinaria prima dell’inizio dell’attività didattica.

Art. 15 — Unità organizzativa competente e responsabile del procedimento
A tutti gli effetti della presente procedura selettiva è individuata quale Unità organizzativa competente il Direttore del Dipartimento di Economia, Scienze e Diritto sito in San Marino, Salita alla Rocca, 44 – San Marino Città – Rep. San Marino.

Art. 16 — Disposizioni finali
Per tutto quanto non previsto espressamente dal presente bando, si fa riferimento alla Legge 25 aprile 2014, n. 67 e relativo Statuto.

Per informazioni:
Dipartimento di Economia, Scienze e Diritto
Salita alla Rocca, 44
47890 San Marino
Tel. 0549 888 111 (ore 9.00-12.00)
e-mail: desd@unirsm.sm

San Marino, 9 gennaio 2017.

Il Direttore di Dipartimento
Prof.ssa Anna Corradi


DATA DI PUBBLICAZIONE: 9 gennaio 2017.
TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: 8 febbraio 2017 - ORE 12.00