Giuseppe Galasso

I
Nato a Napoli nel 1929, e qui laureato in lettere con una tesi di storia medievale. Borsista dell’Istituto Italiano di Studi Storici, fondato da Benedetto Croce, e segretario dello stesso Istituto nel 1956-1958. Libero docente in storia moderna dal 1963, ha insegnato nelle Università di Salerno, Cagliari e Napoli. 
Dal 1966 al 2005 è stato ordinario di Storia medievale e moderna nell’Università di Napoli “Federico II”. Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia della stessa Università dal 1972 al 1979. Dal 2005 è professore emerito di tale Università. 
Consigliere comunale di Napoli dal 1970 al 1993. E’ stato assessore alla Pubblica Istruzione dello stesso Comune dal ’70 al ’73. Nel ’75 fu eletto sindaco di Napoli con l’incarico di esplorare la possibilità di costituire una giunta che non si poté formare, per cui rinunziò all’incarico. Dal dicembre 1978 al marzo 1983 è stato Presidente della Biennale di Venezia e dal 1982 al 1988 presidente della Società Europea di Cultura. Dal 1983 al 1994 è stato deputato. 
Tra il 1983 e il 1987 è stato sottosegretario al Ministero dei Beni Culturali e Ambientali. In tale qualità è stato il promotore della legge 431/1985 per la protezione del paesaggio (“legge Galasso”). Dal 1988 al 1991 è stato sottosegretario al Ministero per l’Intervento Straordinario nel Mezzogiorno. 
Dal 1980 è Presidente della Società Napoletana di Storia Patria. Dal 1977 è socio dell’Accademia dei Lincei. È socio corrispondente della Real Accademia de Historia di Madrid, dell’Accademia delle Scienze di Torino, dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti e di altre accademie, italiane e non. Con decreto del re Juan Carlos I dell’8 maggio 1986 è stato insignito della Encomienda de Número de la Orden del Mérito Civil. Con decreto del presidente della Repubblica Francesco Cossiga del 2 giugno 1987, ha ricevuto la Medaglia d’Oro per i Benemeriti della Scuola, della Cultura e dell’Arte. Ha collaborato e collabora ai più importanti quotidiani e periodici italiani (“Il Corriere della Sera”, “La Stampa”, “Il Mattino”, “Il Sole - 24 Ore”, “Il Mondo”, “L’Espresso”).

Cura la riedizione delle opere di B. Croce per le edizioni Adelphi, della quale sono finora apparsi 14 volumi. Fa parte del comitato direttivo della “Rivista Storica Italiana”. Dirige la Storia d’Italia edita dalla UTET: oltre 30 volumi. Ha diretto dal 1979 al 1993 la rivista Prospettive Settanta. Dirige dal 2000 la rivista L’Acropoli. Con Rosario Romeo ha diretto una Storia del Mezzogiorno d’Italia in 15 volumi.

II
L’attività di storico di Giuseppe Galasso si è sviluppata su una pluralità di temi che possono essere così riassunti: la storia europea in particolare nell’epoca dell’ancien régime e nell’età contemporanea, in un’ampia varietà di motivi (istituzioni, società, economia, politica, cultura, vita materiale); la storia della monarchia spagnola dai tempi della sua grandezza imperiale alla sua decadenza; la storia d’Italia dalla sua formazione all’Unità; la storia del Mezzogiorno d’Italia e di Napoli nel medioevo e nell’età moderna; la storia dell’idea di nazione e delle idee di liberalismo e di democrazia nel mondo contemporaneo; la storia della storiografia e i problemi di teoria e metodologia della storia. 

III
OPERE IN VOLUME:
1) Mezzogiorno medievale e moderno, Einaudi, Torino 1965 e 1975
2) Economia e società nella Calabria del ‘500, Università di Napoli, Napoli 1967; Feltrinelli, Milano 1975 e 1980; Guida, Napoli 1995
3) Croce, Gramsci e altri storici, Il Saggiatore, Milano 1969 e 1978
4) Dal Comune medievale all’unità. Linee di storia meridionale, Laterza, Bari 1969 e 1971
5) Napoli spagnola dopo Masaniello. Politica Cultura Società, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli 1972 e Sansoni, Firenze 1982
6) Potere e istituzioni in Italia. Dalla caduta dell’Impero romano ad oggi, Einaudi, Torino 1974
7)Da Mazzini a Salvemini. Il pensiero democratico nell’Italia moderna, Le Monnier, Firenze 1975
8) Il Mezzogiorno nella storia d’Italia. Lineamenti di storia meridionale e due momenti di storia regionale, Le Monnier, Firenze 1977 e 1984 (è una riedizione accresciuta e rivista del n. 4)
9) Passato e presente del meridionalismo. Vol. I: Genesi e sviluppo; vol. II: Cronache discontinue degli anni settanta, Guida, Napoli 1978
10) Intervista sulla storia di Napoli, a cura di P. Allum, Laterza, Bari 1978
11) L’Italia come problema storiografico (Introduzione alla Storia d’Italia, diretta da G. Galasso), Utet, Torino 1979
12) L’Italia dimezzata. Dibattito sulla questione meridionale (con G. Chiaromonte), Laterza, Bari 1980
13) L’altra Europa. Per un’antropologia storica del Mezzogiorno d’Italia, A. Mondadori, Milano 1982 e Argo, Lecce 1997
14) La democrazia da Cattaneo a Rosselli, Le Monnier, Firenze 1982
15) L’Europa fra le due guerre mondiali, 2 voll. (in Storia universale, dir. E. Pontieri, vol. VII, tomo VII, p.1 e p.2), Vallardi, Milano 1983
16) L’Italia democratica. Dai Giacobini al Partito d’Azione, Le Monnier, Firenze 1986
17) Storia del movimento cooperativo in Italia. La Lega Nazionale delle Cooperative e Mutue. 1886-1986, (con R. Zangheri e V. Castronovo), per il periodo dal 1900 al 1925, Einaudi, Torino 1987
18) “La filosofia in soccorso de’ governi”. La cultura napoletana del Settecento, Guida, Napoli 1989
19) Croce e lo spirito del suo tempo, Il Saggiatore, Milano 1990 e Laterza, Bari 2002
20) Il Regno di Napoli. Il Mezzogiorno angioino e aragonese. (1266-1494), (vol.XV, tomo 1 dellaStoria d’Italia, diretta da G. Galasso), Utet, Torino 1992
21) Il Regno di Napoli. Il Mezzogiorno spagnolo (1494-1622) (vol. XV, tomo II della Storia d’Italia diretta da G. Galasso), Utet, Torino 2005
22) Il Regno di Napoli. Il Mezzogiorno spagnolo e austriaco (1622-1734) (vol. XV, tomo III dellaStoria d’Italia diretta da G. Galasso), Utet, Torino 2006
23) Italia nazione difficile. Contributo alla storia politica e culturale dell’Italia unita, Le Monnier, Firenze 1994
24) Alla periferia dell’impero. Il Regno di Napoli nei secoli XVI-XVII, Einaudi, Torino 1994
25) Sicilia in Italia. Per la storia sociale e culturale della Sicilia nell’Italia unita, Edizioni del Prisma, Catania 1994
26) Beni e mali culturali, Editoriale Scientifica, Napoli 1996
27) Storia d’Europa, 3 voll., Laterza, Bari 1996 e, in un solo volume, 2001
28) Seguendo il PCI. Da Togliatti a D’Alema (1955-1996), Marco, Lungro 1998
29) L’Italia una e diversa nel sistema degli Stati europei (1450-1750) (nel vol. XIX della Storia d’Italia, diretta da G. Galasso, pp. 3-488), Utet, Torino 1998
30) Napoli capitale. Identità politica e identità cittadina. 1266-1860. Studi e ricerche, Electa Napoli, Napoli 1998
31) Nient’altro che storia. Saggi di teoria e di metodologia della storia, Il Mulino, Bologna 2000.
32) L’Italia s’è desta. Tradizione storica e identità nazionale dal Risorgimento alla Repubblica, Le Monnier, Firenze 2002
33) Il Mezzogiorno da “questione” a “problema aperto”, (nella collana Lacaita, Manduria 2004
34) Carlo V e Spagna imperiale. Studi e ricerche, Edizioni di Storia e Letteratura, Roma 2006
35) Storia del Regno di Napoli, voll. I-III, Utet, Torino 2006 (è l’edizione rivista, corretta e migliorata dei voll. n. 19, 20 e 21, che fanno parte della Storia d’Italia, edizione Utet, al di fuori di tale Storia, come opera a sé)

TRADUZIONI:
Poder e istiuições em Italia, Livraria Bertrand, Lisboa 1984;
A Outra Europa, Bertrand Editora, Lisboa 1987;
L’autre Europe, École Française de Rome 1992;
En la periferia del imperio. La monarquía hispánica y el Reino de Nápoles, Península, Barcelona 2000;
Nada más que historia, Ariel, Madrid 2001.
È inoltre in corso la traduzione in francese di saggi di storia medievale (titolo presumibile:Moyen-Âge et Midi de l’Italie) e di saggi di storia del Risorgimento e dell’Italia unita (titolo provvisorio: Une nation difficile, non anomale).
Sono in corso contatti editoriali per la traduzione in francese e in inglese della Storia d’Europa e di Nient’altro che storia

PROSSIME PUBBLICAZIONI:
Storia del Regno di Napoli, voll. IV (1734-1815) e V (1815-1860) (cfr. nn. 19, 20, 21 e 34)
Spagna e Italia fra Rinascimento, “Siglo de oro” e decadenza. Studi e ricerche (prosegue i temi del n. 33) 
Storici e storiografia italiana del ‘900 (titolo provvisorio: raccoglie saggi di storia della storiografia italiana del secolo XX, e sarà seguito da un volume di saggi sulla storiografia europea dello stesso periodo) 
Medioevo euro-mediterraneo e Mezzogiorno d’Italia. Da Giustiniano a Federico II (raccoglie i saggi di storia medievale su questo argomento, in parte raccolti anche nel volume della sopra citata traduzione in francese)