Giorgio Otranto

Giorgio Otranto, nato nel 1940 a Corigliano Calabro (Cosenza), è professore ordinario di Storia del cristianesimo e delle chiese presso la Facoltà di Lettere dell’Università degli Studi di Bari.
Dal 1979 al 1993 è stato Direttore dell’Istituto di studi classici e cristiani (già di Letteratura cristiana antica).
Dal 1983 al 1989 è stato Presidente del Consiglio di Corso di Laurea in Pedagogia – Facoltà di Magistero – Università di Bari.
Dal 1986 è Direttore della rivista Vetera Christianorum, organo scientifico dell’Istituto di studi classici e cristiani e dirige collane editoriali di storia e archeologia (Scavi e ricerche, Prometeo).
Dal 1990 al 1997 è stato Presidente dell’IRRSAE Puglia (Istituto Regionale di Ricerca, Sperimentazione e Aggiornamento Educativi).
Dal 1991 al 1997 è stato Coordinatore nazionale dei Presidenti di IRRSAE, CEDE (Centro Europeo Dell’Educazione) e BDP (Biblioteca di Documentazione Pedagogica).
Dal 1995 al 2002 è stato Direttore del “Centro di studi micaelici e garganici”, da lui fondato, istituito dall’Università di Bari e dal Comune di Monte Sant’Angelo come sede staccata del Dipartimento di studi classici e cristiani.
Dal novembre 1995 al 1998 è stato Componente del Consiglio di Amministrazione di TECNOPOLIS CSATA NOVUS ORTUS.
Dal dicembre 1995 al 2002 è stato Coordinatore del Comitato per la Formazione di eccellenza del CIRP (Consorzio Interuniversitario Ricerca Puglia).
Nel triennio 1997-2000 è stato Pro-Rettore dell’Università degli Studi di Bari.
Dal 1 novembre 2000 è stato nominato dal Rettore Delegato alla comunicazione; alla verifica degli Atti amministrativi e contabili; ai rapporti con l'Argentina.
Per il triennio 2001-2003 è stato Rappresentante del Ministero dell'Università nel Consiglio di amministrazione della Libera Università Mediterranea "J. Monnet" di Casamassima (Bari) ed è stato confermato per il triennio 2004-2006.
Dal Gennaio 2002 è stato nominato dal Senato Accademico dell'Università di Lecce Componente del Nucleo di valutazione.
Dal 1 novembre 2002 è Direttore del Dipartimento di studi classici e cristiani dell'Università degli Studi di Bari.
Dal 6 novembre 2003 nell’ambito del progetto “Cultural Valorization Manager”, cofinanziato dal MIUR per Tecnopolis, è stato nominato Membro del Comitato Tecnico Scientifico del Programma Operativo Nazionale “Ricerca Scientifica, Sviluppo Tecnologico, Alta Formazione” 2002-2006 per le Regioni Obiettivo 1, Asse III – Misura III.6.
Dal settembre 2006 è Direttore del C.U.I.A. (Consorzio Universitario Italiano per l’Argentina)
È componente di diverse commissioni nazionali del Ministero della Pubblica Istruzione (tra cui quella per la formazione in servizio, per l’introduzione del giornale e della multimedialità nella scuola).
È componente della Commissione del Ministero dell'Università per l'internazionalizzazione del sistema universitario.
È socio fondatore dell’Associazione Internazionale per le Ricerche sui Santuari con sede presso la Biblioteca “Erik Peterson” dell’Università degli Studi di Torino; attualmente ne è vicepresidente.
È membro ordinario dell’Accademia Pugliese delle Scienze, della Società di Storia Patria per la Puglia; dell’Associazione Biblica Italiana, dell’Associazione di Studi Tardoantichi; dell’Associazione Italiana per lo Studio dei Santi, dei Culti e dell’Agiografia.
Parallelamente al lavoro di ricerca e a suo naturale completamento svolge un’intensa opera di divulgazione scientifica e di promozione culturale della realtà pugliese. In tale direzione ha coordinato e condotto a termine, per conto dell’Assessorato alla Cultura della Regione, un progetto di ricerca pluriennale sulla Puglia tra tarda antichità e altomedioevo.
Come studioso dell’esegesi biblica dei Padri, Otranto è stato Coordinatore centrale di un progetto di collaborazione scientifica tra numerose Università italiane sul tema: Storia dell’esegesi giudaica e cristiana antica; attualmente è Coordinatore del Gruppo barese. Nell’ambito di tale progetto, finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca scientifica e tecnologica, ha contribuito a fondare nel 1983 gli Annali di Storia dell’esegesi.
Dirige un gruppo di ricerca finanziato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche per lo studio delle antichità cristiane e dell’agiografia.
Ha più volte partecipato come relatore a convegni e seminari nazionali e internazionali.
Nell'ottobre del 1991, in qualità di Visiting Professor, ha tenuto un ciclo di conferenze negli USA sull’interpretazione dell’arte cristiana antica e sul sacerdozio femminile dell’antichità nelle Università di Madison, Minneapolis, Chicago, Washington, Boston.
Dal 1997 tiene annualmente seminari in Argentina, nelle Università statali di Buenos Aires, Mar del Plata, Rosario, Concepciòn del Uruguay e Comodoro Rivadavia.
Dal 1999 ha svolto un’intensa attività per promuovere i rapporti tra l’Ateneo di Bari e diverse Università della Repubblica argentina, organizzando Corsi di Perfezionamento e Stage formativi al termine dei quali le Università partner hanno rilasciato titoli congiunti. Tale attività di formazione è stata indirizzata anche ad alcuni settori del mondo economico e produttivo argentino. 
Tra le altre iniziative dedicate all’Argentina vanno segnalati anche il gemellaggio tra il Comune di Bari e la Municipalidad di Mar del Plata e la curatela di un volume sulla cooperazione universitaria italo-argentina.
Con D.P.R. del 6 giugno 2001 gli sono stati conferiti il Diploma di prima classe e la Medaglia d'oro riservato ai Benemeriti della Scienza e della Cultura, consegnati dal Presidente della Repubblica il 3 aprile 2002.
Il 13 dicembre 2003 gli è stato assegnato il Premio Greco di Manduria per la storia.
In data 14 maggio 2004 il Consejo Superior de la Universidad Nacional de Mar del Plata (Argentina) gli ha conferito la laurea honoris causa in Humanidades.
Il 20 maggio 2004 il Consejo Superior de la Universidad Nacional de Marina Mercante (Buenos Aires) gli ha conferito la laurea honoris causa in Humanidades

La sua produzione scientifica comprende libri e articoli che trattano i diversi aspetti della storia del cristianesimo antico e altomedievale.
Contributi di sicura originalità Otranto ha dato nell’approfondimento della esegesi biblica dei Padri dei primi tre secoli, in particolare di Giustino e di Tertulliano.
Sulla base di una penetrante analisi della interpretazione biblica degli autori cristiani antichi, anche alla luce di materiale documentario di diversa natura e provenienza, egli ricostruisce la vita interna delle comunità cristiane, la loro organizzazione, i loro rapporti con la realtà circostante.
Otranto si è inizialmente interessato ai rapporti tra giudei e cristiani nel II secolo. In questo settore ha tradotto e commentato l’Adversus Iudaeos di Tertulliano ricostruendo, anche sulla base del materiale epigrafico, la presenza degli Ebrei a Cartagine tra II e III secolo; ha pubblicato numerosi articoli e un volume sul Dialogo con l’ebreo Trifone di Giustino.
Gli studi di Otranto mirano soprattutto a definire il modo di sentire e l’atteggiamento dei cristiani dei primi secoli riguardo ad alcune categorie (falsi profeti, predicatori, eretici), a dogmi (quello della resurrezione), a principi, come quello del sacerdozio comune, del sacerdozio ministeriale e del sacerdozio femminile.
Soprattutto in relazione al sacerdozio femminile, grazie ad una rilettura critica delle fonti esistenti e all’apporto di discipline tradizionalmente trascurate dagli studiosi di cristianistica antica, egli ha conseguito risultati che aprono nuove e diverse prospettive su questioni ritenute in passato ormai definitivamente risolte.
In ambito storico-agiografico ha curato approfondite indagini sulle origini del culto di S. Michele sul Gargano e sulla sua diffusione in Occidente. L’analisi di testi agiografici, epigrafici, liturgici, documentari e letterari di età altomedievali gli ha consentito di ricostruire il passaggio dai culti pagani (Calcante e Podalirio) al cristianesimo, la storia dei rapporti intercorsi tra i Longobardi di Benevento e il santuario garganico tra VII e XI secolo, il formarsi di una tipologia di santuario micaelico, l’esportazione di tale modello nell’Italia e nell’Europa medievali.
Come naturale sviluppo di questo filone di ricerca, Otranto ha prodotto una serie di articoli sulla tipologia dei santuari, sulla evoluzione della concezione del pellegrinaggio e sui rapporti tra pellegrinaggio e santuari tra tarda antichità e Medioevo. In questo settore ha contribuito alla realizzazione del censimento dei santuari cristiani d’Italia come componente dei Comitati di coordinamento scientifico composto da Gabriele De Rosa, Sofia Boesch Gajano, André Vauchez e Giorgio Cracco. 
Con una metodologia interdisciplinare ha anche indagato alcuni aspetti della religiosità popolare nell’Alto Medioevo e in epoca moderna, con particolare riferimento alle edicole religiose del Centro storico di Bari e di altri Centri pugliesi. Ha approfondito i rapporti tra il culto di S. Nicola, patrono di Bari, e la sua Città, contribuendo alla ricostruzione di un capitolo fondamentale dell’identità storico-religiosa di Bari. 
Un altro filone della sua produzione scientifica è incentrato sull’approfondimento dell’iconografia cristiana delle origini, ambito nel quale Otranto ha conseguito interessanti risultati, suggerendo nuove interpretazioni in merito alla raffigurazione di alcune scene bibliche e di alcuni personaggi, e prospettando nuove ipotesi in merito alla vexata quaestio dell’origine dell’arte cristiana.
In questi ultimi anni Otranto ha sviluppato ricerche sulle origini del cristianesimo nell’Italia meridionale, tema sul quale ha aggregato un folto gruppo di giovani studiosi attualmente impegnati in un’opera di revisione e aggiornamento del noto volume di Francesco Lanzoni, Le diocesi d’Italia dalle origini al principio del secolo VII (an. 604) (Faenza, 1927). In tale settore, la sua linea di ricerca privilegia la storia delle comunità e delle istituzioni cristiane in aree periferiche, con particolare attenzione al vissuto religioso e ai modelli di aggregazione delle comunità antiche. 
Sulla base di fonti letterarie, quasi sistematicamente ignorate, come atti conciliari, epistole pontificie, martirologi, ha ricostruito la nascita e lo sviluppo di antiche diocesi e le origini delle comunità cristiane del Sud d’Italia, contribuendo a ridisegnare su basi scientificamente più sicure la storia del cristianesimo nell’Italia meridionale, approfondita anche in rapporto al mondo nord-africano e all’Oriente bizantino. Un primo esito di questo indirizzo di ricerca può ravvisarsi nel volume del 1991, Italia meridionale e Puglia paleocristiane. Saggi storici.

Accanto alla produzione scientifica, va registrato un suo costante impegno nel settore della formazione e della valorizzazione del territorio.
Si è inoltre occupato dell’organizzazione del sistema formativo italiano con particolare riferimento ai problemi dell’autonomia scolastica e dell’intercultura, promovendo la conoscenza e la collaborazione tra i diversi sistemi formativi dei Paesi del Mediterraneo.
Particolare attenzione ha dedicato al ruolo dell’Università nella società contemporanea e all’analisi dei processi formativi in rapporto al territorio, sempre letto in chiave storica ed in una prospettiva di sviluppo delle sue risorse attuali e potenziali.

Elenco delle pubblicazioni scientifiche
del Prof. Giorgio Otranto

Matteo 7, 15-16a e gli ψευδοπροϕῆται nell’esegesi patristica, «Vetera Christianorum» 6, 1969, pp. 33-45.

Il sacerdozio comune dei fedeli nei riflessi della 1Petri 2, 9 (I e II secolo), «Vetera Christianorum» 7, 1970, pp. 225-246.

«Nonne et laici sacerdotes sumus?» (Exh. cast. 7, 3), «Vetera Christianorum» 8, 1971, pp. 27-47.

Ezechiele 37, 1-14 nell’esegesi patristica del secondo secolo, «Vetera Christianorum» 9, 1972, pp. 29-48.

Lo sviluppo della similitudine nella struttura del Dialogo con Trifone ebreo di Giustino, «Vetera Christianorum» 11, 1974, pp. 65-92.

La tipologia di Giosué nel Dialogo con Trifone ebreo di Giustino, «Augustinianum» 15, 1975, pp. 29-48.

Giudei e cristiani a Cartagine tra II e III secolo. L’Adversus Iudaeos di Tertulliano, Bari 1975, pp. 172.

Metodo delle citazioni bibliche ed esegesi nei capitoli 63-65 del Dialogo con Trifone di Giustino, «Vetera Christianorum» 13, 1976, pp. 87-112.

Alle origini cristiane. L’esegesi biblica di Giustino martire, Bari 1976, pp. 166.

Due epistole di papa Gelasio I (492-496) sulla comunità cristiana di Lucera, «Vetera Christianorum» 14, 1977, pp. 123-137.

Le comunità cristiane dell’Apulia negli atti conciliari e nelle epistole pontificie dei secoli IV-VI (314-590), Bari 1977, pp. 126.

L’iscrizione di Pietro e Paolo del santuario di S. Michele sul monte Gargano, «Vetera Christianorum» 16, 1979, pp. 173-196.

In margine ad una "guerra giudaica": epoca di ambientazione e data di composizione delDialogo con Trifone di Giustino, «Vetera Christianorum» 16, 1979, pp. 237-249.

Esegesi biblica e storia in Giustino («Vetera Christianorum». Quaderno 14), Bari 1979, pp. 281.

L’iscrizione di Pietro e Paolo, in AA.VV., Il santuario di S. Michele sul Gargano dal VI al IX secolo. Contributo alla storia della Langobardia meridionale. Atti del Convegno (Monte Sant’Angelo, 9-10 dicembre 1978), a cura di C. Carletti – G. Otranto, Bari 1980, pp. 181-206.

L’incarnazione del Logos nel Dialogo con Trifone di Giustino, in AA.VV., La cristologia nei Padri della Chiesa. Le due culture («Bessarione». Quaderno 2), Roma 1981, pp. 45-61.

Il Liber de apparitione e il culto di San Michele sul Gargano nella documentazione liturgica altomedievale, «Vetera Christianorum» 18, 1981, pp. 423-442.

Pardo vescovo di Salpi, non di Arpi, «Vetera Christianorum» 19, 1982, pp. 159-169.

Note sul sacerdozio femminile nell’antichità in margine a una testimonianza di Gelasio I, «Vetera Christianorum» 19, 1982, pp. 341-360.

Una mostra per la città, in AA.VV., Vicoli e santi. S. Nicola nelle edicole religiose della città vecchia di Bari, Bari 1982, pp. 9-18.

L’episcopato dauno nei primi sei secoli, in AA.VV., Atti del IV Convegno sulla Preistoria-Protostoria e Storia della Daunia (San Severo, 17-18 dicembre 1982), San Severo 1982, pp. 137-164.

Il Liber de apparitione, il santuario di San Michele sul Gargano e i Longobardi del Ducato di Benevento, in AA.VV., Santuari e politica nel mondo antico, a cura di M. Sordi, Milano 1983, pp. 210-245.

Tra esegesi patristica e iconografia: il personaggio maschile in una scena di Priscilla, «Vetera Christianorum» 20, 1983, pp. 305-328.

Riflessi del culto di San Michele del Gargano a Sutri in epoca medievale, in AA.VV., Il Paleocristiano nella Tuscia. Atti del II Convegno (Viterbo, 7-8 maggio 1983), Roma 1984, pp. 43-60.

Il Regnum longobardo e il santuario micaelico del Gargano: note di epigrafia e storia, «Vetera Christianorum» 22, 1985, pp. 165-180.

La tradizione micaelica del Gargano in un bassorilievo medievale del castello di Dragonara, «Vetera Christianorum» 22, 1985, pp. 397-407.

L’episcopato dauno nei primi sei secoli, in AA.VV., Storia e arte nella Daunia medioevale, Foggia 1985, pp. 15-30.

Isaia 1, 3 tra esegesi patristica e iconografia, «Annali di storia dell’esegesi» 2, 1985, pp. 221-234.

Le origini del cristianesimo e del culto di S. Michele sul Gargano, in AA.VV., III Concorso interdistrettuale scolastico del Gargano 1986, Bari 1986, pp. 21-30.

Problematiche del periodo paleocristiano: cenni, in AA.VV., Cronotassi, iconografia e araldica dell’episcopato pugliese, Bari 1986, pp. 17-18.

Note sull’itinerario spirituale di Giustino. Fede e cultura in Dialogo 1-9, in AA.VV., Crescitadell’uomo nella catechesi dei Padri (Età Prenicena). Convegno di studio e aggiornamento, Facoltà di Lettere cristiane e classiche-Pontificium Institutum Altioris Latinitatis, (Roma, 14-16 marzo 1986), Roma 1987, pp. 29-39.
Anche in «Studi tardoantichi» 8, 1989, pp. 227-244.

La terminologia esegetica in Giustino, «Vetera Christianorum» 24, 1987, pp. 23-41.

Lucera cristiana fino al sesto secolo, in AA.VV., Lucera tra tardoantico e altomedioevo. Atti del XVIII Convegno sulla storia del cristianesimo in Puglia (Lucera, 26 maggio 1984), Lucera 1987, pp. 57-77.

San Nicola e Bari, in AA.VV., San Nicola di Bari e la sua Basilica. Culto, arte, tradizione, a cura di G. Otranto, Milano 1987, pp. 61-71.

Il Natale nel mondo antico tra storia e leggenda, in AA.VV., Antico Natale: il fascino discreto del presepe, Bari 1987, pp. 11-44.

Sentieri di civiltà: l’uomo e l’arte, «Donna e società» 82, 1987, pp. 11-22.

Per una metodologia della ricerca storico-agiografica: il Santuario micaelico del Gargano tra Bizantini e Longobardi, in AA.VV., Metodologie della ricerca nella tarda antichià. Atti del I Convegno dell’Associazione di Studi Tardoantichi (Napoli, 16-18 ottobre 1987), a cura di A. Garzya, Napoli 1989, pp. 121-141.
Anche in «Vetera Christianorum» 25, 1988, pp. 381-405.

Tra Bibbia e agiografia: note sull’esegesi scritturistica di Nilo di Rossano, in AA.VV., Atti del Congresso internazionale su S. Nilo di Rossano (Rossano, 28 settembre-1 ottobre 1986), Rossano-Grottaferrata 1989, pp. 181-196.
Anche in «Vetera Christianorum» 25, 1988, pp. 567-584.

Tra letteratura e iconografia: note sul buon Pastore e sull’Orante nell’arte cristiana antica (II-III secolo), «Annali di storia dell’esegesi» 6, 1989, pp. 15-30.
Anche in «Vetera Christianorum» 26, 1989, pp. 69-87.

Le origini della diocesi, in AA.VV., Storia di Bari dalla preistoria al Mille, Bari 1989, pp. 233-240.

La formazione della diocesi paleocristiana, in AA.VV., Archeologia di una città. Bari dalle origini al X secolo, Bari 1989, pp. 507-511.

Note su Bari paleocristiana, in AA.VV., «Quaeritur inventus colitur». Miscellanea in onore di padre Umberto Maria Fasola, Città del Vaticano 1989, pp. 501-511.

Dalla civitas alla diocesi nella Puglia tardoantica, «Invigilata lucernis» 11, 1989, pp. 411-441.
Anche in AA.VV., Atti e relazioni dell’Accademia Pugliese delle Scienze, Fasano 1989, pp. 33-58.

Alle origini dell’arte cristiana precostantiniana: interpretazione simbolica o storica?, «Annali di storia dell’esegesi» 7, 1990, pp. 437-454.
Anche in «Vetera Christianorum» 26, 1989, pp. 287-306.

G. Otranto – C. Carletti, Il Santuario di S. Michele Arcangelo sul Gargano dalle origini al X secolo, Bari 1990, pp. 124.

Canosa cristiana e il suo territorio fino al sesto secolo, «Vetera Christianorum» 27, 1990, pp. 145-173.

La tipologia degli insediamenti micaelici, in AA.VV., Siponto e Manfredonia nella Daunia, Manfredonia 1990, pp. 17-23.

G. Otranto – F. Raguso – M. D’Agostino, S. Michele Arcangelo. Dal Gargano ai confini Appulo-Lucani, Modugno 1990, pp. 190

Italia meridionale e Puglia paleocristiane. Saggi storici, Bari 1991, pp. 330.

Linee per la ricostruzione delle origini cristiane e della formazione delle diocesi nell’Italia meridionale, in AA.VV., Sicilia e Italia suburbicaria tra IV e VII secolo. Atti del Convegno di studi (Catania, 24-27 ottobre 1989), a cura di S. Pricoco – F. Rizzo Nervo – T. Sardella, Soveria Mannelli 1991, pp. 45-79.

Le origini del cristianesimo nell’Italia meridionale, in AA.VV., Storia del Mezzogiorno. I/3. Il Mezzogiorno antico, Fuorni-Salerno 1991, pp. 277-322.

Notes on the Female Priesthood in Antiquity, in Priesthood, Precedent, and Prejudice on Recovering the Women Priests of Early Christianity, «Journal of Feminist Studies in Religion» 7, 1991, pp. 78-93.

La cristianizzazione, la diocesi, i vescovi, in AA.VV., Principi, Imperatori, Vescovi. Duemila anni di storia a Canosa, a cura di R. Cassano, Venezia 1992, pp. 824-832.

Dagli Illiri agli Albanesi: note per la ricostruzione storica dello Stato moderno di Albania, in AA.VV., L’educazione interculturale e l’inserimento degli alunni albanesi nella scuola dell’obbligo, Bari 1992, pp. 31-50.

Motivi agiografici nella ricostruzione di Herdonia paleocristiana, «Vetera Christianorum» 30, 1993, pp. 185-195.

Sabino vescovo di Canosa. La traslazione delle reliquie di Sabino, in AA.VV., «S. Maria que est episcopio». La cattedrale di Bari dalle origini al 1034, a cura di G. Bertelli, Bari 1994, pp. 33-34. 35-36.

Quindici secoli di storia per il santuario garganico: bilancio e prospettive degli studi, in AA.VV.,Culto e insediamenti micaelici nell’Italia meridionale fra tarda antichità e medioevo. Atti del Convegno Internazionale (Monte Sant’Angelo, 18-21 novembre 1992), Bari 1994, pp. 3-12.

La montagna garganica e il culto micaelico: un modello esportato nell’Europa altomedievale, in AA.VV., Monteluco e i monti sacri. Atti dell’incontro di studio (Spoleto, 30 settembre - 2 ottobre 1993), Spoleto 1994, pp. 85-124.

La riforma di IRRSAE, CEDE e BDP per un servizio globale alla scuola, in AA.VV., Autonomia scolastica e riforma di IRRSAE, CEDE e BDP, Bari 1995, pp. 143-159.

Note sull’Italia meridionale paleocristiana nei rapporti col mondo bizantino, in Studi sul cristianesimo antico e moderno in onore di Maria Grazia Mara, «Augustinianum» 25, 1995, pp. 859-884.

Il curricolo interreligioso per la ricostruzione dell’identità culturale europea, in AA.VV.,L’educazione interculturale. Curricolo delle religioni, Bari 1995, pp. 5-11.

Università, autonomia e Mezzogiorno, in AA.VV., Università e autonomia: nuovo statuto, diritto allo studio, sistemi formativi. Atti della Conferenza di Ateneo (Bari, 10-11 novembre 1994), Bari 1995, pp. 305-310.

La cristianizzazione della Calabria e la formazione delle diocesi, «Vetera Christianorum» 32, 1995, pp. 339-378.

Federico II e la Puglia, in AA.VV., «De Friderico». Viaggio intorno a Federico II in occasione dell’ottocentesimo anniversario della nascita, Bari 1995, pp. 47-53.

Il culto di S. Michele sul Gargano tra Bizantini e Longobardi (secoli V-VII), in AA.VV., The Barbarians: the period of the great migrations (IV-VI centuries A.D.). Atti del XIII Congresso internazionale delle scienze preistoriche e protostoriche, Colloquium XXVI, Forlì 1996, pp. 93-107.

Note sulla presenza della tradizione giovannea a Roma nel II secolo: Clemente e il Pastore di Erma, in AA.VV., Retorica ed esegesi biblica. Il rilievo dei contenuti attraverso le forme. Atti del II Seminario di Antichità Cristiane (Bari, 27-28 novembre 1991), a cura di M. Girardi – M. Marin, Bari 1996, pp. 13-30.

La Disputa tra Giasone e Papisco sul Cristo falsamente attribuita ad Aristone di Pella, «Vetera Christianorum» 33, 1996, pp. 337-351.

La polemica antigiudaica da Barnaba a Giustino, «Annali di Storia dell'Esegesi» 14, 1997, pp. 55-82.

Le ragioni di un incontro, in AA.VV., Mediterraneo-Europa. Dalla multiculturalità all'interculturalità. Convegno internazionale sotto l'alto patronato del Presidente della Repubblica (Bari, 14-16 marzo 1996), Bari 1997, pp. 13-24.

Paolino di Nola e il cristianesimo dell'Italia meridionale, in AA.VV., «Anchora vitae». Atti del II Convegno Paoliniano nel XVI Centenario del ritiro di Paolino a Nola (Nola-Cimitile, 18-20 maggio 1995), a cura di G. Luongo, Napoli-Roma 1998, pp. 35-58.
Anche in «Vetera Christianorum» 34, 1997, pp. 279-298.

Brevi osservazioni sui rapporti tra la cristianità dell'Italia meridionale e quella orientale, «Studia Antiqua et Archaeologica» 5, 1998, pp. 151-164.

L’insegnamento delle religioni in prospettiva europea, in AA.VV., L'insegnamento delle religioni oggi, Bari 1998, pp. 1-10.

Il culto di San Michele dal Gargano a Mont Saint-Michel in Normandia alla Sacra in Val di Susa, in AA.VV., Il faro di San Michele tra angeli e pellegrini. Atti del VII Convegno Sacrense (Sacra di San Michele, 5-6 giugno 1998), a cura di A. Salvatori, Stresa 1999, pp. 49-88. 
Anche in «Vetera Christianorum» 36, 1999, pp. 71-107.

Il pellegrinaggio nel cristianesimo antico, «Il Veltro. Rivista della civiltà italiana» 43, 1999, pp. 239-256.
Anche in «Vetera Christianorum» 36, 1999, pp. 239-257.

La cristianizzazione della Calabria e la formazione delle diocesi, in AA.VV., Calabria cristiana. Società Religione Cultura nel territorio della Diocesi di Oppido Mamertina-Palmi, a cura di S. Leanza, Soveria Mannelli 1999, pp. 19-52.

Cristianizzazione e organizzazione ecclesiastica del territorio, in AA.VV., Storie regionali. Storia della Puglia, Roma-Bari 1999, pp. 10-19.

L’esegesi biblica cristiana nel II secolo, «Annali di storia dell’esegesi» 16, 1999, pp. 275-286.

Siponto e il santuario micaelico del Gargano, in AA.VV., Siponto e Manfredonia nella Daunia. V Convegno di studi (Manfredonia, 9-10 aprile 1999), Manfredonia 1999, pp. 10-18.

Cristianizzazione del territorio e rapporti col mondo bizantino, in AA.VV., L'Italia meridionale in età tardo antica. Atti XXXVIII Convegno di studi sulla Magna Grecia (Taranto, 2-6 ottobre 1998), Napoli 2000, pp. 69-113.

La cristianizzazione e la formazione delle diocesi in Umbria, in AA.VV., Umbria cristiana. Dalla diffusione del culto al culto dei santi (secoli IV-X). Atti del Convegno del XV Congresso internazionale di Studi sull'Alto Medioevo (Spoleto, 23-28 ottobre 2000), Spoleto 2001, pp. 117-139.

Alle origini cristiane: pellegrini, pellegrinaggi e santuari. Il popolo cristiano in movimento, in AA.VV., Per un turismo autenticamente umano, a cura di V. Negri Zamagni – M. Mussoni – G. Benzi, Santarcangelo di Romagna 2001, pp. 99-110.

La cristianizzazione e la formazione delle diocesi in Calabria, in AA.VV., Storie regionali. Storia della Calabria, Roma-Bari 2001, pp. 41-55.

L’Università nel sistema formativo integrato, «IRRE.net» 1, 2001, pp. 15-20.

In memoria di Antonio Quacquarelli, «Vetera Christianorum» 38, 2001, pp. 217-221.

La diffusione del cristianesimo e l'organizzazione ecclesiastica della Marsica fino all'Altomedioevo, in AA.VV., La Terra dei Marsi: cristianesimo, cultura, istituzioni. Atti del Convegno (Avezzano, 24-26 ottobre 1998), a cura di G. Luongo, Roma 2002, pp. 25-38.
Anche in «Vetera Christianorum» 38, 2001, pp. 315-330.

L’attività di Antonio Quacquarelli tra ricerca e impegno per il territorio, «Vetera Christianorum» 39, 2002, pp. 19-33.

Un’esperienza formativa per giovani studiosi di antichità cristiane, in AA.VV., La Bibbia nelle comunità antiche. Bilancio e prospettive di un’esperienza formativa («Vetera Christianorum». Quaderno 27), a cura di L. Carnevale, Bari 2002, pp. 9-17.

Note su Paolo nel Dialogo con Trifone di Giustino, in AA.VV., Turchia: la Chiesa e la sua storia. Atti del VII Simposio di Tarso su S. Paolo Apostolo, a cura di L. Padovese, Roma 2002, pp. 131-147.

Tipologie regionali dei santuari cristiani nell’Italia meridionale, in AA.VV., Per una storia dei santuari cristiani d’Italia: approcci regionali, a cura di G. Cracco, Bologna 2002, pp. 341-351.

Antonio Quacquarelli (s.v.), in Enciclopedia pedagogica. “Appendice A-Z” (a cura di M. Laeng), Brescia 2003, 1241.

Italia-Argentina: un rapporto antico, anzi nuovo, in AA.VV., Italia e Argentina: un rapporto antico, anzi nuovo. La cooperazione tra l’Ateneo di Bari e le Università argentine, a cura di G. Otranto, Bari 2003, pp. 27-34.

Uno sguardo sull’Argentina, in AA.VV., Italia e Argentina: un rapporto antico, anzi nuovo. La cooperazione tra l’Ateneo di Bari e le Università argentine, a cura di G. Otranto, Bari 2003, pp. 43-45.

Il pellegrinaggio micaelico dal Gargano all'Europa, in AA.VV., «Munera amicitiae». Studi di storia e cultura sulla Tarda Antichità offerti a Salvatore Pricoco, a cura di R. Barcellona – T. Sardella, Soveria Mannelli 2003, pp. 329-360.

G. Otranto et alii, Identità cristiana e territorio. Il caso di Napoli e della Campania, «Annali di storia dell’esegesi» 20, 2003, pp.139-164.

Genesi, caratteri e diffusione del culto micaelico del Gargano, in AA.VV., Culte et pèlerinages à Saint Michel en Occident. Les trois Monts dédiés à l’archange. Actes du Colloque international (Cerisy-la-salle, 27-30 septembre 2000), sous la direction de P. Bouet, G. Otranto, A. Vauchez, Rome 2003, pp. 43-64.

Da Giuliano di Eclano ad Eugippio: la Campania tra eresia e ortodossia, in AA.VV., Giuliano d’Eclano e l’Hirpinia christiana. Atti del convegno (Mirabella Eclano, 4-6 giugno 2003), a cura di A. V. Nazzaro, Napoli 2004, pp. 35-53.
Anche in«Vetera Christianorum» 40, 2003, pp. 207-224.

El sacerdocio femenino en la antigüedad cristiana: fragmentos de historia entre la realidad y la historiografía, in AA.VV., Le Università di Bari e Mar del Plata in dialogo. Ricerca umanistica e identità culturale, a cura di G. Otranto – A. Luisi – A. Alvarez Hernandez, Bari 2004, pp. 87-95.

Fe y cultura en el arte cristiana antigua: ideales de paz para el mundo actual (Fede e cultura nell’antica arte cristiana: ideali di pace per il mondo attuale), Bari 2004, pp. 32: Lectio Magistralis per il conferimento della Laurea honoris causa da parte della Universidad Nacional de Mar del Plata.

Il pellegrinaggio micaelico dal Gargano all’Europa, in AA.VV., L’Europa dei pellegrini, a cura di L. Vaccaro, Milano 2004, pp. 187-220.

S. Nicola conteso: santuari e pellegrinaggi nel vissuto cristiano, in AA.VV., Profili giuridici e storia dei santuari cristiani in Italia («Vetera Christianorum». Quaderno 29). Atti del IX Convegno di Studi Il censimento dei santuari tra dinamiche istituzionali e devozione popolare (Bari, 3-4 aprile 2003), a cura di G. Dammacco – G. Otranto, Bari 2004, pp. 111-125.

L'Italia meridionale tra cristianizzazione del territorio e rapporti col mondo bizantino, in AA.VV.,«Ad Contemplandam Sapientiam». Studi di Filologia Letteratura Storia in memoria di Sandro Leanza, Soveria Mannelli 2004, pp. 491-521.

Caratteri identitari del pellegrinaggio dei cristiani nel rapporto con i “santuari”, «Annali di Storia dell’Esegesi» 22, 2005, 99-117.

Il vescovo siculo Evagrio (IV secolo) tra filologia e storia, in AA.VV., Studi in onore di Francesco Grelle, Bari 2006, pp. 169-174.
anche in «Vetera Christianorum» 45, 2005, pp. 5-14.

La Sicilia paleocristiana nei concili di III-IV secolo, in T. Sardella – G. Zito (a cura di), Euplo e Lucia 304-2004: agiografia e tradizioni cultuali in Sicilia Atti del Convegno (Catania – Siracusa, 1-2 ottobre 2004), Catania 2006, pp. 247 – 265.

L’Italia tardoantica tra cristianizzazione e formazione delle diocesi, 2006 Atti Congresso Nazionale di Archeologia Cristiana, c.s.

Persecuzione e martirio in Campania, 2006 c.s.