Curriculum vitae di Luciano Canfora

 

Luciano Canfora è stato professore ordinario di Filologia classica presso l’Università di Bari dal 1975 al 2012.

 

Dirige la rivista  Quaderni di storia, e le collane di classici La città antica (Sellerio), Paradosis (Dedalo), Ekdosis (Ed. Pagina), “Historos” (Sandro Teti, Roma).

Fa parte del comitato direttivo e scientifico delle riviste: "Journal of Classical Tradition" Boston, “Atene e Roma” Firenze, "Historia y Critica" Santiago di Compostela, "Les Études Classiques" Namur, "Anabases" Toulouse, "Filosofia dei Diritti Umani/Philosophy of Human Rights", "Limes" Roma, "Lexicon Philosophicum" CNR Roma, “Todomodo” Firenze.

Collabora al “Corriere della sera”.

 

Dal 2002 fa parte del Comitato scientifico dell’Istituto della "Enciclopedia Italiana".

E’ componente del comitato scientifico della "Society of Classical Tradition", Boston University; della Fondazione Istituto Gramsci di Roma; della Fondazione “Lorenzo

Valla”; del Centro Studi sul Classicismo (Prato); della Fondazione Niccolò Canussio (Cividale del Friuli); della Fondazione Lelio e Lisli Basso, Roma; del direttivo della Fondazione Andreas Mustoxidis di Corfù. E' componente della «Association pour l'encouragement des Études Grecques» (Paris, Sorbonne).

Fa parte della Commissione scientifica per l’Edizione Nazionale degli Scritti di Antonio Gramsci (Istituto della Enciclopedia Italiana), e delle Opere di Leon Battista Alberti.

 

Onorificenze:

2000 Diploma di medaglia d’oro del Presidente della Repubblica italiana per i benemeriti della scienza e della cultura

2005 Cavaliere di Gran Croce di Sant'Agata della Repubblica di San Marino

2005 Croce d'Onore del Presidente della Repubblica Ellenica

2006 Laurea honoris causa in Filologia classica, Università di Reims

2011 Medaglia d’oro AICC

Cittadinanza onoraria di Gniezno (antica capitale della Polonia)

 

Studia problemi di storia antica, papirologia letteraria, letteratura greca e latina, storia della tradizione, storia degli studi classici, politica e cultura dalla Riforma al Novecento europeo.

Ha pubblicato tra l’altro una reinterpretazione della storia della biblioteca di Alessandria: La biblioteca scomparsa (Sellerio), tradotta in francese, tedesco, inglese, spagnolo, portoghese, olandese, neogreco, giapponese, coreano; riproposta nella collezione speciale "La rosa dei venti".

Nel campo della storia delle letterature classiche ha scritto per Laterza una Storia della letteratura greca (2001), tradotta in francese e in ceco, più volte ristampata (ultima ed. ampliata nella “Biblioteca storica Laterza”, 2013); sempre per Laterza: I classici nella storia della letteratura latina; per La Salerno Editrice ha curato i volumi: Lo spazio letterario della Grecia antica.

Attende alla storia editoriale della Biblioteca del patriarca greco-bizantino Fozio.

Ultimi volumi pubblicati: Cesare, il dittatore democratico (Laterza),  Noi e gli Antichi (Rizzoli), Critica della retorica democratica (Laterza), Il copista come autore (Sellerio), Storici e storia (Aragno), Democrazia. Storia di una ideologia (Laterza), Il papiro di Dongo (Adelphi), Esportare la libertà (Mondadori), La prima marcia su Roma (Laterza), The True History of the So-called Artemidorus Papyrus (ed. Pagina), Il papiro di Artemidoro (Laterza), Filologia e libertà (Mondadori), La storia falsa (Rizzoli), La natura del potere (Laterza), Il viaggio di Artemidoro (Rizzoli), L'uso politico dei paradigmi storici (Laterza), La meravigliosa storia del falso Artemidoro (Sellerio), Il mondo di Atene (Laterza), Gramsci in carcere e il fascismo  (Salerno Editrice), “È l’Europa che ce lo chiede!” FALSO! (Laterza), Pseudo-Artemidoro, Epitome: Spagna. Il geografo come filosofo (Salerno Editrice), Spie, URSS, antifascismo. Gramsci 1926-1937 (Salerno Editrice).