Università degli Studi della Repubblica di San Marino.

linee guida tesi di laurea

Il lavoro di tesi dovrà possedere il carattere di una ricerca scientifica originale e sviluppata con metodologie e strumenti di ricerca appropriati, pur mantenendo una dimensione compatibile con tempi di redazione contenuti entro non più di un anno di lavoro.E’ possibile sostenere sia tesi teoriche, storiche e critiche, sia tesi di carattere progettuale.
La tesi è esclusivamente individuale e anche coloro che abbiano sviluppato un lavoro di analisi comune sono tenuti a identificare chiaramente il proprio apporto e a presentare un fascicolo individuale e autonomo.

 

La forma della tesi

La tesi è esclusivamente individuale e deve essere presentata in formato cartaceo in tre copie due per la segreteria e una per il relatore.
Il testo scritto deve in qualsiasi caso essere di almeno 40.000 caratteri spazi inclusi, e presentare una bibliografia.

La tesi deve:

  • essere redatta in formato UNIA4; eventuali tavole e/o disegni potranno essere presentati in formato A1.
  • contenere anche tavole in formato A3 purché piegate nel formato A4.
  • contenere nel frontespizio l’indicazione dell’Università, del corso di laurea, l’anno accademico, il titolo della tesi nella sua forma completa, il nome del relatore e degli eventuali correlatori, il nome dell’autore e la matricola firmata dal relatore e correlatore se presente.
  • contenere la dichiarazione di consultabilità rilegata come ultima pagina (scaricabile, in formato pdf, nel collegamento riportato alla destra di questa pagina)
  • contenere un cd allegato dentro la copertina che contenga:un pdf dell'abstract, un pdf della tesi in alta risoluzione, un pdf in bassa risoluzione per il web
  • essere accompagnata dell’abstract ossia una sintesi del lavoro, in italiano di almeno 2.000 battute, che deve riportare l’indice della tesi ed essere eventualmente corredato da immagini di sintesi del lavoro.

L'esame di laurea

La valutazione della tesi è costituita dalla tesi scritta e da una presentazione di 15-20 minuti all'esame di laurea.
Le copie consegnate devono essere definitive perché ogni tesi potrà esser letta prima dell'esame dai membri della commissione.
Il design e l'impaginazione della tesi scritta sarà anche preso in considerazione nella valutazione.
Lo studente può anche, se vuole, portare all’esame più copie della tesi.
Il contenuto valutato rimarrà quello delle copie depositate in segreteria.

Dichiarazione di consultabilità

Dichiarazione di consultabilità o non consultabilità della tesi di laurea, da consegnare assieme alla relazione di tesi, nella quale, vanno indicate almeno 10 parole chiave riguardanti: categoria di progetto, tipologia di prodotto, materiali impiegati (indicare macrocategoria e materiale specifico), processo di produzione ed altro.

DVD-Rom elaborati in formato digitale

La cartella dovrà essere nominata: Cognome Nome e conterrà:

  • Elaborato di tesi in formato con immagini a 150dpi .pdf.
  • dalle 3 alle 6 immagini del progetto e di dettagli di esso in formato A5, salvate a 150 dpi in formato .tif;
  • eventuali le tavole se presenti nel progetto in un unico file (max 5 MB) formato .pdf;


I file dovranno essere nominati con i titoli delle tavole e delle immagini di dettaglio.
La copertina del box del cd-rom o dvd dovrà riportare: [anno accademico . data della sessione di tesi] Università degli Studi della Repubblica di San Marino . Università Iuav di Venezia . Corso di laurea magistrale in Design . [nome cognome] . [titolo del progetto] . [sottotitolo del progetto] .

Il cd-rom dell’elaborato di tesi dovrà essere consegnato alla segreteria studenti e resterà proprietà dell’archivio dell'università. La mancata consegna preclude la possibilità di discutere la tesi. Per una corretta archiviazione degli elaborati, allegata ai documenti dovrà essere presentata anche la dichiarazione di consultabilità o non consultabilità della tesi di laurea.

Altri eleborati

Se richieste dal relatore lo studente potrà elaborare al massimo sei Tavole formato A1, impaginate orizzontalmente su supporto cartaceo, eseguite con tecnica libera, in cui esporre compiutamente il progetto.
I disegni saranno didascalizzati sinteticamente, quotati ed dovrà essere esplicitata la scala. La scelta del carattere e del corpo dello stesso per quanto riguarda didascalie, note e testi inseriti negli elaborati grafici è libera.
L'intestazione delle tavole sarà posta a una distanza di 2 cm dal bordo carta inferiore, a partire da 2 cm dal margine sinistro, in un’unica riga, composta con un carattere bastone in alti e bassi (m/M) di corpo 18 pti, riportando titoli separati solo da punti fermi opportunamente spaziati, con i seguenti dati, riportati nello stesso ordine in cui sono qui elencati:

Università degli Studi della Repubblica di San Marino . Università Iuav di Venezia . Corso di laurea in Disegno industriale . a.a. [0000–00] . [nome cognome] . [titolo del progetto] . [sottotitolo del progetto]. tavola [n] .

Ruolo del relatore e del correlatore

Dopo la conferma della proposta di tesi, sarà il relatore ad accompagnare lo studente per tutto il periodo di sviluppo della tesi fino alla discussione in sede di commissione di laurea, durante la quale il relatore ha l’obbligo di essere presente.
Possono essere relatori di tesi tutti i docenti afferenti a uno dei corsi di studio (di primo e di secondo livello) dell'ateneo. Il relatore è responsabile della metodologia della ricerca, del controllo del lavoro del laureando e delle verifiche in corso d’opera.
Il correlatore non è una figura obbligatoria e dipende dalle necessità della tesi. Tuttavia, soprattutto in casi nei quali si tratta di mettere in relazione temi, metodi, profili disciplinari diversi, la presenza di uno o più correlatori è certamente utile al fine di far colloquiare le diverse specificità. 

Importante
La mancata consegna dei materiali entro le scadenze stabilite comporterà il rinvio dell’ esame di laurea/prova finale ad altra sessione.

Informazioni

numero verde 800 411 314
ms.msrinu@elairtsudniongesid

    loading fotogallery...