Corsi

Ateneo

GIORNALISMO E NUOVI MEDIA

Docente Fabio Chiusi

Descrizione

Programma del Corso a.a. 2019-20

Conoscenze e abilità da conseguire
Alla fine del corso ogni studente/ssa avrà acquisito le competenze fondamentali che oggi servono ad applicare la professione giornalistica ai media digitali e alle reti. In particolare, avrà acquisito alcune abilità tecniche imprescindibili per orientare i giornalisti in rete (social media analysis, blogging, individuazione di trend e fenomeni sociali in rete, elaborazione e interpretazione di dati, processi di automazione) e sarà in grado di comprendere come cambia il rapporto fra le testate giornalistiche e i lettori nella gestione di communities online.

Programma/contenuti
Lezione frontale I

  • L’evoluzione del giornalismo in rete: dati, modalità di diffusione dei contenuti, sfide per la sostenibilità del giornalismo professionale
  • I social media: cosa rappresentano per l’informazione, e quali questioni sollevano (disintermediazione, polarizzazione, “filtri” ideologici, viralità e automazione di odio e menzogne; questione della responsabilità delle piattaforme e della moderazione dei contenuti online)

Lezione frontale II

  • Giornalismo “tradizionale”, Internet e i social media: il dibattito sulla regolamentazione delle piattaforme digitali e dei contenuti in rete

Lezione frontale III

  • Internet non salverà il mondo: ascesa e fallimento dell’utopia del mondo connesso, e cosa comporta per l’ecosistema dell’informazione
  • Dalla fine all’inizio: verso un “realismo tecnologico”, per rimettere la rete al servizio della democrazia e dei fatti

Laboratorio I

  • È ora di chiudere i propri profili social? Un invito agli studenti a ripensare la propria presenza online, e immaginare una nuova utopia digitale

Lezione frontale IV

  • “Personalizzazione” dei contenuti informativi e “microtargeting”: perché ogni news feed è diverso dall’altro, e perché è importante per la comunicazione e la formazione del consenso
  • Polarizzazione e “filtri” ideologici: come gli algoritmi di selezione dei contenuti sui social media indirizzano le nostre scelte informative

Lezione frontale V

  • Automazione e informazione: fenomenologia dei “bot” politici
  • Trasparenza, discriminazione e algoritmi: come aprire la “scatola nera” delle scelte automatiche, e perché è importante per giornalismo e democrazia

Lezione frontale VI

  • Post-verità e “fake news”, nomi nuovi per fenomeni antichi
  • Come la politica e la propaganda hanno inquinato il dibattito sul rapporto tra vero e falso in rete
  • Fact-checking per le masse: come distinguere una notizia vera da una falsa sui social media
  • La moderazione dei contenuti online: come avviene e il dibattito su come dovrebbe avvenire

Laboratorio II

  • Esercitazione, a partire da esempi concreti, per imparare a distinguere notizie reali e fasulle, corrette e manipolate sui social media
  • Esercitazione, a partire da esempi concreti, per imparare a riconoscere e segnalare contenuti illeciti sulle piattaforme

Lezione frontale VII

  • Il giornalismo dopo la fine del giornalismo tradizionale: studio di casi di successo; il modello Valigia Blu
  • Come ripensare un giornale nell’era dei dati e della connessione permanente, e quali prospettive si aprono per il giornalismo del futuro, tra Big Data e realtà virtuale e aumentata

Laboratorio III

  • Esercitazione, a partire da esempi di cronaca e di fantasia, su come coprire una breaking news nell’era iperconnessa
  • Esercitazione, a partire da esempi concreti, su come immaginare forme innovative di finanziamento e organizzazione dell’attività giornalistica

Testi/bibliografia

Reuters Institute Digital News Report 2019, https://reutersinstitute.politics.ox.ac.uk/sites/default/files/2019-06/DNR_2019_FINAL_1.pdf 

Jaron Lanier — Dieci ragioni per cancellare subito i tuoi account social, Il Saggiatore, 2019

Arianna Ciccone — Comunicare la scienza: i social media come grande occasione democratica, Valigia Blu, Settembre 2019, https://www.valigiablu.it/scienza-cicap-social-media-valigia-blu/

Metodi didattici
Lezioni frontali, a partire da presentazioni ragionate e sintetiche in slide e video. Lettura e discussione di estratti significativi dal materiale bibliografico e del corso. Laboratori creativi e di elaborazione critica e personale dei problemi lasciati aperti nel corso.

Modalità di verifica dell’apprendimento
Stesura di saggi durante il periodo del corso e prova finale orale.

Strumenti di supporto alla didattica
Presentazioni e testi a schermo, saggi e articoli reperibili in rete.

Ricevimento
Al termine delle lezioni, su appuntamento.