Corsi

Ateneo

ADVERTISING 3_0

Docente Omar Vulpinari

Descrizione

Programma del Corso a.a. 2020-21

Conoscenze e abilità da conseguire

Il corso si propone come approfondimento, integrazione e avanzamento di quello di Advertising 2.0, presente al primo anno del triennio in Comunicazione e Digital Media. Alla fine del corso ogni studente/ssa avrà acquisito la capacità di produrre idee creative – cioè interessanti, coinvolgenti, efficaci – che siano funzionali per il brand che le commissiona, con una particolare attenzione alle campagne digitali (social media, audiovisivi virali, realtà aumentata, ecc.).

Durante il corso ogni studente/ssa potrà esercitarsi e mettere alla prova, da solo/a o in gruppo, diverse idee creative, mai in modo astratto ma sempre in riferimento a brief concreti provenienti dalla comunicazione turistica, dal marketing territoriale, dalla comunicazione sociale e istituzionale nell’ambito della salute e della sostenibilità ambientale, dalla comunicazione commerciale nel settore agroalimentare, dal marketing di associazioni imprenditoriali, politiche e sindacali.

Programma/Contenuti

Tramite lezioni teoriche e un project work il laboratorio tratterà i seguenti temi con una particolare attenzione all’advertising strategicamente innovativo e ad alto contenuto digitale.
CONSAPEVOLEZZA CREATIVA
C’è una differenza importante tra abilità creativa e abilità artistica. Tutti possono sviluppare abilità creatività di valore per l’advertising.

CREATIVITÀ ON-BRAND
La creatività per l’advertising deve sempre riflettere i valori del suo brand. È essenziale allineare la creatività, sia offline che online, a vision, mission, personalità, posizionamento, promessa, e purpose della marca.

IMPATTO SOCIALE DELLA CREATIVITÀ
Non importa se si tratta di un’azienda privata, di una pubblica o di una organizzazione non profit, l’advertising dell’era della globalizzazione non può più esimersi dal considerare il suo impatto sugli esseri viventi e sull’ambiente.

TEST & LEARN
Prototipazione e testing durante il processo creativo sono fondamentali per evidenziare quelle criticità che potrebbero generare insuccessi e causare significativi sprechi di tempo e risorse, ma soprattutto per sollevare nuove domande in grado di scoprire ulteriori opportunità di miglioramento.

RAPPRESENTAZIONE
Nell’era della rivoluzione digitale, che offre continuamente nuove opportunità creative, le espressioni sono sempre più spesso inedite e complesse. Così diventa ancora più importante rappresentarle efficacemente per il cliente e per i propri collaboratori.

LINGUAGGI E MEDIA 3.0
La creatività dell’advertising contemporaneo è senza limiti strategici, narrativi, tecnologici, disciplinari e di canali e la ricchezza di outcome che può generare è immensa.

Testi/bibliografia

Himpe, Advertising Next, 2008, Thames & Hudson
Kelley, Creative Confidence, 2014, William Collins
Lombardi, We Are Social, Creatività in pubblicità: dalla logica alle emozioni, 2019, Franco Angeli
Puggelli, Sobrero, La Comunicazione Sociale, 2010, Carocci
Young, Ogilvy On Advertising In The Digital Age, 2017, Goodman Books

Altre letture di studio saranno richieste in base alle necessità progettuali che potranno emergere nel corso del laboratorio.

Metodi didattici

Ogni studente/ssa costruirà le proprie conoscenze ed abilità attraverso il metodo DUI – Doing Using Interacting, applicandosi ad una challenge internazionale e interagendo direttamente con i consumatori.
Solo un 20-30% delle attività sarà teorico. 

Le attività didattiche potranno essere articolate in:

  • project work di gruppo;
  • crash workshop;
  • interventi di esperti esterni;
  • esercitazioni in aula e sul campo;
  • lezioni audiovisive con presentazioni di case study e riferimenti di ricerca;
  • riunioni collettive di critica;
  • revisioni di gruppo;
  • studi bibliografici;
  • sessioni di analisi retrospettiva.

Modalità di verifica dell’apprendimento

La valutazione finale dipenderà dall’esito di test individuali sulla bibliografia e del lavoro di gruppo svolto durante il corso.

Durante l’esame si terrà per ogni gruppo una sessione di analisi retrospettiva per commentare i punti di forza e i punti di potenziale miglioramento dell’esercizio di gruppo svolto e valutato.

Strumenti di supporto alla didattica

Si prevede il supporto di:

  • presentazioni multimediali per le lezioni frontali
  • software creativo (Mural, Canva, ecc.)
  • software per la comunicazione e la collaborazione di gruppo (Slack, Teams)

Ricevimento

Sarà programmato dal docente e tenuto nei giorni in cui c’è lezione.
NB. Il voto finale tiene conto dell’assiduità nella frequenza e del comportamento in aula.

Chi frequenta sempre, fa un numero di assenze al di sotto del 25% ammesso, e dimostra in aula attenzione, partecipazione e civiltà può essere premiato con 1, 2 o 3 punti arrotondamento in eccesso del voto di profitto.