09.06.2021
notizia

L'Università di San Marino porta gli studi sugli asfalti 'green' e sperimentali impiegati sul Titano in un summit internazionale

Ateneo

Il corso di laurea in Ingegneria Civile ha partecipato all'International Conference on Road and Rail Infrastructure

L’asfalto ecosostenibile sviluppato dall’Università degli Studi della Repubblica di San Marino e applicato in alcune strade del Titano grazie alla collaborazione dell’Azienda Autonoma di Stato per i Lavori Pubblici è stato al centro di una ricerca presentata venerdì 21 maggio nell’ambito della sesta edizione dell’International Conference on Road and Rail Infrastructure, summit internazionale nel quale sono state affrontate dinamiche legate a infrastrutture come strade e ferrovie.

Durante l’evento, svolto online a causa della pandemia, è stato illustrato uno studio che ha messo a confronto San Marino e Polonia, dove l’Università di Danzica ha testato in laboratorio tecniche simili a quelle impiegate sul Titano: “Nello specifico – spiega Andrea Grilli, docente del corso di laurea in Ingegneria Civile dell'Ateneo sammarinese - entrambi i casi hanno riguardato l’applicazione della tecnica del riciclaggio a freddo per conglomerati bituminosi a uso stradale. L’interesse è nato in occasione della International Summer School su strade e ambiente ospitata nel 2019 dalla nostra realtà, quando quattro ricercatori polacchi hanno visitato le tratte sperimentali realizzate a San Marino. Rispetto al Titano, la Polonia deve ancora affrontare questi passaggi e sta terminando gli studi in laboratorio seguendo anche le esperienze sammarinesi”.

I riscontri emersi nell'analisi presentata alla conferenza internazionale sono stati positivi: “Dalle tecniche di riciclaggio a freddo, a confronto con quelle tradizionali, derivano numerosi vantaggi, tra cui il completo riutilizzo dell’asfalto proveniente da vecchie strade, l’eliminazione dei gas immessi nell’aria e l’abbattimento del consumo energetico”.

Ultime news