EDITORIA E MEDIA DIGITALI

Docente Fabio Chiusi

Descrizione

Programma del Corso a.a. 2021-22

Conoscenze e abilità da conseguire

Alla fine del corso ogni studente/ssa disporrà degli strumenti interpretativi per apprezzare la portata e le criticità della rivoluzione digitale, e in particolare dell’automazione, nel mondo editoriale e giornalistico. Abilità e conoscenze che saranno sviluppate riguardano un’alfabetizzazione di base all’intelligenza artificiale, al suo significato, la sua storia e funzionamento, in modo propedeutico alla comprensione delle dinamiche profonde dei mutamenti che essa introduce nel mondo della produzione di contenuti editoriali, nel computo e nella scelta dei modelli di business, e nei dibattiti sull’etica e la deontologia di chi svolge professioni culturali e inerenti la comunicazione.

Programma/contenuti

LEZIONE I. Storia e ideologia dell'intelligenza artificiale, come premessa indispensabile per affrontare il dibattito contemporaneo sull'AI nel giornalismo in modo critico, a partire dalle sue premesse.

LEZIONE II. Nella società automatizzata. Esempi concreti di usi sociali dell'AI, e loro inquadramento critico.

LEZIONE III. Concetti e distinzioni fondamentali per comprendere le basi filosofiche dell'AI e come si lavora concretamente con l'AI.

LEZIONE IV. Elementi di base per una migliore comprensione delle forme di apprendimento automatico, in particolare machine learning e deep learning, fondamentali per le applicazioni in ambito editoriale. Esempio: i deepfake.

LEZIONE V. L'AI nella produzione editoriale e nella scrittura automatica di testi complessi. Analisi di GPT-3 e delle sue evoluzioni e implicazioni, a partire dal concetto di "creatività".

LEZIONE VI. Di cosa parlano i giornalisti quando parlano di AI. Considerazioni di metodo e discussione della prima parte del rapporto LSE 'New Powers, new responsibilities. A global survey of journalism and artificial intelligence'.

LEZIONE VII. Proseguo dell'analisi del rapporto LSE: contenuti, conclusioni, implicazioni. Trattazione del concetto di "giornalismo ibrido".

LEZIONE VIII. Applicazioni concrete dell'AI nel giornalismo per trovare notizie, produrre notizie e distribuire notizie — e come distinguerle dal mero marketing dell'innovazione.

LEZIONE IX. Analisi di esempi concreti di giornalismo prodotto grazie all'uso dell'intelligenza artificiale negli ultimi anni. Efficienza e qualità nel 'Journalim AI'.

LEZIONE X. Etica e deontologia nel giornalismo con l'intelligenza artificiale. Basi su bias e discriminazioni automatiche, e loro implicazioni per la produzione di contenuti editoriali.

Testi

- Charlie Beckett et al, Journalism AI report, POLIS LSE & Google News Initiative (November 2019)

- Nick Diakopoulos, Automating the News: How Algorithms are Rewriting the Media, Harvard University Press, 2019

Suggeriti:

- Francesco Marconi, Newsmakers: Artificial Intelligence and the Future of Journalism, Columbia University Press, September 2019

- Teresa Numerico, Big Data e algoritmi. Prospettive critiche, Carocci, 2021

- Kate Crawford, Né intelligente né artificiale. Il lato oscuro dell'IA, Il Mulino, 2021

Metodi didattici

Lezioni frontali, a partire da presentazioni ragionate e sintetiche in slide e video. Lettura e discussione di estratti significativi dal materiale bibliografico e del corso. Sperimentazione nell'uso di tecnologie descritte nel corso in laboratori pratici. Laboratori di elaborazione critica e personale dei problemi lasciati aperti nel corso. 

Modalità di verifica dell’apprendimento 

Prova finale scritta a domande aperte, per riflettere in modo personale e critico sul materiale esposto.

Strumenti di supporto alla didattica

Presentazioni e testi a schermo, saggi e articoli reperibili in rete.

Ricevimento

Al termine delle lezioni, su appuntamento