PUBLIC SPEAKING 2

Docente Francesco Muzzarelli

Descrizione

Programma del Corso a.a. 2021-22

Conoscenze e abilità da conseguire

Alla fine del corso lo studente acquisirà la capacità di analizzare le variabili linguistiche ed extralinguistiche proprie dell’esposizione orale in pubblico e di progettare un intervento mirato a fronte di una platea.

Particolare enfasi è dedicata ai criteri di organizzazione del discorso e al governo della vocalità.

Programma/contenuti

Visione panoramica
Il campo d’azione dell’oratore: attenzione, ascolto, comprensione, ricordo, azione.
I fondamentali: la presenza mentale, la gestione emotiva, la competenza di contenuto, il filo narrativo, la vocalità dinamica, l’intenzionalità operativa.

I fattori di efficacia dell’esposizione orale

  • Spettacolarità versus noiosità.
  • Chiarezza espositiva versus fumosità.
  • Concretezza versus astrattezza.
  • Memorabilità versus “evaporabilità”.
  • Persuasività versus ininfluenza.
  • L’approdo: oratori coinvolgenti, chiari e convincenti.

La preparazione dei contenuti e la struttura del discorso

  • La pre-analisi: obiettivo, uditorio, contesto ed effetto comunicativo.
  • La scelta, il dosaggio e l’organizzazione delle argomentazioni.
  • Dispositio: l’oratore come regista contenutistico.
  • L’esordio: la “rottura del ghiaccio” e l’ingaggio del pubblico.
  • L’esposizione: il focus di decollo.
  • L’argomentazione: il viaggio tematico.
  • La confutazione: prevenire e gestire le obiezioni.
  • La mozione degli affetti: emozioni in gioco.
  • La perorazione: il finale.
  • Qualità e quantità dei supporti visivi.

Elementi di retorica per l’oratore contemporaneo
Le principali figure retoriche di suono, di posizione e di significato.

Il management dell’attenzione del pubblico

  • Leve costanti.
  • Leve cicliche.
  • Scelte linguistiche.

La dinamica vocale
L’uso integrato di volume, tono, ritmo, pause.

L’impiego efficace del corpo
Cosa fare e cosa non fare per accompagnare il messaggio verbale e vocale.

L’ansia da prestazione nella presentazione in pubblico

  • Origini e manifestazioni.
  • Come fronteggiarla e rendersela alleata.

Public speaking on-line

  • Parlare in pubblico “senza pubblico”.
  • Gli errori imperdonabili.
  • Le accortezze professionali.

La palestra dell’oratore
Esercizi per prepararsi a parlare in pubblico: come allenare il testo, la voce, lo sguardo e il gesto.

Testi e bibliografia

Testi obbligatori

  • Muzzarelli F. (2021), Manuale dell’oratore. Metodo e tecnica del public speaking, Tecniche Nuove (intero)
  • Trupia F. (2019), La retorica è viva. E gode di ottima salute. Convincere, capire, vaccinarsi al tempo del web, Franco Angeli (solo capitoli 1 e 2) 

Testi opzionali (non obbligatori per l’esame) per gli studenti che desiderano approfondire

  • Anderson C. (2017), Il migliore discorso della tua vita. Come imparare a parlare in pubblico, Mondadori
  • Baiguini L. (2020), Il design delle idee. Progettare discorsi e presentazioni, Egea
  • Borgato R.; Grande N.; Vergnani P. (2016), Le mele d’oro. Giochi ed esercitazioni per prepararsi a parlare in pubblico, Franco Angeli
  • Bregantin D. (2019), Corso per parlare in pubblico, Giunti Editore
  • Gallo C. (2016), Comunicare come Steve Jobs e i migliori oratori degli eventi TED, Vallardi
  • Gola E.; Mottola P. (2019), Public speaking. Il ritorno della comunicazione vocale nell’era della comunicazione digitale, Meltemi
  • Magnani S. (2010), Vivere di voce. L’arte della manutenzione della voce per chi parla, recita e canta, Franco Angeli
  • Mortara Garavelli B. (2011), Prima lezione di retorica, Editori Laterza
  • Mortara Garavelli B. (2012), Il parlar figurato. Manualetto di figure retoriche, Editori Laterza
  • Trupia F. (2016), Discorsi potenti. Tecniche di persuasione per lasciare il segno, Franco Angeli

Metodi didattici

La strategia didattica prevede momenti di natura teorico-metodologica combinati con simulazioni comportamentali svolte in piccoli gruppi e in plenaria.
Verranno anche visionati e commentati numerosi video al fine di promuovere i processi di apprendimento mimetico.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell’apprendimento è di due tipi e si svolge come di seguito precisato:

  • Prova orale in itinere (dal 3° incontro compreso in avanti): speech in pubblico su argomento a scelta dello studente, della durata di 8 – 10 minuti, preparato a casa. Questa prova ha in prevalenza il valore di rinforzo dell’apprendimento.
  • Prova scritta finale (domande aperte e chiuse) sul programma svolto in aula (appunti personali e slide PDF) e i testi obbligatori indicati nella bibliografia di riferimento.

Strumenti di supporto alla didattica

Presentazioni in PowerPoint, video del web, brani scelti di film.
Il docente metterà inoltre a disposizione degli studenti le slide impiegate durante le lezioni.

Ricevimento

Si riceve nelle giornate delle lezioni, su appuntamento da concordare tramite e-mail.