Eco-sostenibilità nell’edilizia moderna

Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Civile / IASA

Presentazione di una civile abitazione a "energia quasi zero"

a.a. 2016/2017
Laureando: Umberto Lonfernini
Relatore: Mauro A. Corticelli

ABSTRACT ITA

In un edificio viviamo, lavoriamo, studiamo, dormiamo, ci curiamo.
All’interno degli edifi ci passiamo circa il 90% del nostro tempo.
Abitare è un’attività complessa. In esso cerchiamo il benessere, la qualità del vivere e lo stare bene in qualunque momento. Costruendo abitazioni però, noi trasformiamo l’ambiente, creiamo un eco-sistema nuovo, realizziamo la relazione uomo-edificio-ambiente creando molteplici connessioni che alterano la natura dell’ambiente: territorio, acqua, aria, energia, materiali e risorse.

Per costruire e per abitare si impiegano le risorse che il pianeta ci mette a disposizione, risorse che sono destinate a finire o risorse che si rinnovano; tra queste ultime dobbiamo cercare materie ed energie da utilizzare. Abitare è quindi un atto di equilibrio, di uso corretto di ciò che la natura ci offre.

Purtroppo però il settore edilizio è uno dei maggiori responsabili delle alterazioni ambientali, perciò in tale ambito l’aggettivo sostenibile o ‘ecologico’ diventa di fondamentale importanza, e tale si riferisce ai processi e ai prodotti capaci di integrarsi con l’ambiente in cui vive l’uomo e capaci di alterare in maniera minima l’ecosistema.