Ernesto Venturini

Ateneo

Ernesto Venturini

Docente a contratto

Master in Criminologia e Psichiatria Forense

moc.liamtoh@inirutnev.otsenre

0549 888 111

Sito web non disponibile

Curriculum vitæ non disponibile


Profilo biografico

Residente a Rimini, Riccardo Venturini è nato a La Spezia il 26/04/42. 

Si è laureato nel 1967 in Medicina e Chirurgia, presso l’Università Cattolica di Roma; in precedenza è stato praticante interno degli Istituti di Clinica Medica e di Psicologia.  

Dal 1967 al 1970 è stato assistente medico presso la Clinica delle Malattie Nervose e Mentali della Facoltà di Medicina dell’Università Cattolica: ha svolto attività di corsia ospedaliera, di ricerca scientifica e di didattica universitaria. Si è specializzato in Neurologia e Psichiatria nel 1970 all’Università di Pavia.  

È stato assunto nel novembre 1970, come medico assistente e in seguito come medico aiuto, presso l’Ospedale Psichiatrico di Gorizia, dove si è attuata un’esperienza scientifica innovativa nel campo della psichiatria comunitaria: ha svolto compiti di responsabilità di reparti, effettuato corsi di insegnamento per infermieri. 

Si è trasferito nel 1972 a Trieste, con l’incarico di medico aiuto all’Ospedale Psichiatrico diretto dal prof. Franco Basaglia: l’esperienza di Trieste è stata sede di un progetto del Centro Nazionale Ricerca ed è stata indicata come zona pilota dell’OMS e successivamente è diventata Centro di Ricerca e Insegnamento dell’OMS. Dopo espletamento di concorso, è stato nominato nel 1975 primario di ruolo e ha assunto la responsabilità di un Settore dei Servizi di Salute Mentale della Provincia di Trieste. 

Collaboratore di Franco Basaglia ha contribuito attivamente alla promulgazione della legge di riforma psichiatrica del 1978 

Dal 1979 al 1981 si è recato in Mozambico, come esperto della Cooperazione Tecnica allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri: ha partecipato alla trasformazione istituzionale della psichiatria mozambicana, svolto attività di didattica all’Università, promosso attività d’integrazione tra la medicina tradizionale e il sistema sanitario pubblico. 

Nel 1985 è stato in missione presso la Repubblica di Capo Verde per conto del Ministero Affari Esteri: ha svolto, su mandato del Ministro della Sanità di Capo Verde, uno studio volto a definire una nuova politica di Salute Mentale. 

Nel 1986 nella Repubblica del Mali ha progettato un intervento sanitario nell’ambito di un programma di sviluppo delle zone rurali del paese. 

Nell’intervallo tra tali missioni ha svolto la funzione di primario responsabile di un servizio Territoriale di Salute Mentale e, in seguito, del Servizio di Diagnosi e Cura dell’Ospedale Maggiore di Trieste. 

Nel 1985 è stato comandato per quattro mesi presso la USL di Rimini, quale responsabile del Servizio Igiene Mentale e Assistenza Psichiatrica. 

Nel febbraio 1987 è stato assunto come primario psichiatra presso la USL di Imola. 

Dal giugno 1987 è divenuto responsabile del Servizio Psichiatrico dell’USL di Imola (SIMAP e, successivamente, del Dipartimento di Salute Mentale). Ha svolto fino al 2001 l’incarico di Direttore del Dipartimento di Salute Mentale, e in diversi momenti è stato responsabile di varie strutture: dell’Unità Operativa del Territorio, dell’Unità Operativa ex Ospedale Psichiatrico, del Servizio Psichiatrico Diagnosi Cura. 

Ha realizzato il progetto di superamento dell’Ospedale Psichiatrico: processo complesso, che ha richiesto innovazioni organizzative, gestione accorta delle risorse umane, chiarezza strategica e flessibilità. Attestazioni positive al processo di superamento dell’Ospedale Psichiatrico di Imola sono state formulate in vari contesti nazionali (Regione Emilia-Romagna, Ministero della Sanità, Istituto Mario Negri, Fondazione Labos) e internazionali (World Association for Psychosocial Rehabilitation, Pan American Health Organization,  OMS).  

Ha definito un nuovo assetto organizzativo del Dipartimento di Salute Mentale, che comprendeva, oltre alla Psichiatria Adulti, anche la Neuropsichiatria dell’Età Evolutiva e il Settore delle Tossicodipendenze; ha operato per l’accreditamento di qualità dei Servizi e per la loro integrazione con la Medicina Generale.  

Ha promosso corsi di aggiornamento e di qualificazione del personale. 

Nell’ambito delle attività sostenute dall’Ufficio Psichiatria della Regione Emilia-Romagna e, su mandato del Direttore Generale dell’Assessorato alla Sanità, ha collaborato a varie commissioni regionali e ha svolto funzioni di coordinamento per alcune di esse (“Definizione degli Ambiti Istituzionali del Simap”, “Promozione e Prevenzione in tema di Salute Mentale”). Quale membro della Commissione Regionale sul Superamento degli Ospedali Psichiatrici ha svolto funzioni d’indagine e di studio sugli Ospedali Psichiatrici della regione. Accogliendo le indicazioni di questo studio, la Regione Emilia-Romagna ha promosso un Progetto Speciale, per la chiusura degli OP. 

Ha partecipato ai lavori preparatori della 1° Conferenza Nazionale di Salute Mentale (anno 2000), portando il contributo dell’esperienza di Imola ai Seminari di Trieste (“La promozione della Salute Mentale: prevenzione e partecipazione”), di Potenza (“Salute mentale e lavoro di Rete in Aree urbane e non urbane”) e al Convegno di Psichiatria Democratica di Vico Equense.  

Ha presenziato a commissioni esaminatrici di concorsi pubblici per assistenti, aiuti, primari medici. 

Dal 1992 è stato consulente-esperto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, nell’ambito del Progetto di “Ristrutturazione dell’Assistenza di Salute Mentale nell’America Latina”. Nel 1994 la partecipazione è stata incorporata in un progetto di collaborazione tra Regione Emilia-Romagna e l’Organizzazione Pan Americana di Sanità/OMS.  

Nell’ambito di tale collaborazione ha svolto incontri, dibattiti, corsi universitari e corsi di specializzazione in Psichiatria Sociale, Dottorato di Ricerca e Master presso Università e Istituti di Formazione e Ricerca in vari paesi del Sud America e, in particolare, in Brasile: presso la Fondazione Oswaldo Cruz (Núcleo de Estudos Político-sociais em Saúde), presso instituto Philippe Pinel e instituto Franco Basaglia di Rio de Janeiro, presso Universidade Federal de Pernambuco (Labclin-Laboratorio de Pesquisa em Psicologia Clinica – Departamento de Psicologia), presso la “Procuradoria Geral de Justiça” del Ministério Publico dello Stato di Pernambuco, presso la Facoltà di Psichiatria di Sao Paulo. Ha svolto attività di docenza presso la Scuola di Infermeria dell’Università di Sao Paulo, presso il Centro di Docenza e Ricerca in Terapia Occupazionale della Facoltà di Medicina dell’Università di Sao Paolo, presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Fluminense di Rio de Janeiro. 

Ha partecipato a seminari promossi, dall’OMS per il suo personale dirigente (a Panama nel 1998, a Miami nel 2002). Ha partecipato (Bologna, 2000) al seminario, indetto dalla Organizacion Panamericana de la Salud e dall’Ufficio Regionale di Salute Mentale, “ Actividades de Cooperacion en los ultimos cinco anos”, rivolto a dirigenti della OPS/OMS e a esperti di cooperazione italiani e spagnoli (Asturia, Andalusia, Catalogna, Paesi Baschi, Madrid). È stato invitato all’incontro ( Ginevra  2000), promosso dalla UNOPS (Nazioni Unite per lo Sviluppo): “International Seminar Cooperation to reduce Social Exclusion”. 

Ha svolto numerose missioni in Brasile, negli stati di Rio de Janeiro, di Brasilia D.F., di Rio Grande do Sul, di Sao Paulo, di Pernambuco, di Parà, del Mato Grosso, di Maranhão, di Bahia, di Alagoas, di Espirito Santo, di Minas Gerais. 

Ha visitato, nell’ambito della missione dell’OMS, i servizi di Salute Mentale di Buenos Aires e dello Stato di Rio Negro. 

Ha organizzato presso il DSM di Imola attività di stage per circa 20 Dirigenti in Salute Mentale dell’America Latina. Durante gli stage ha favorito i rapporti con altre istituzioni della regione, con le Università, con istituzioni nazionali. 

Nel 1999 ha svolto funzioni di organizzatore e di docente del “1° Corso per Operatori e Dirigenti latino americani in Salute Mentale”, promosso a Imola dalla Regione Emilia-Romagna e dalla Organizzazione Mondiale della Sanità (al Corso partecipano dirigenti dell’Argentina, del Brasile, del Cile, della Costa Rica, del Panamá, dell’Uruguay e del Venezuela). Nel novembre 2002 ha organizzato il “2° Corso per Dirigenti Latino americani in Salute Mentale”, promosso dalla Organizzazione Mondiale della Sanità (OPS/OMS) e dalla Regione Emilia-Romagna, e ha svolto attività di docenza. Al corso, della durata di quindici giorni, hanno partecipato i responsabili della Salute Mentale dei Ministeri della Sanità dell’Argentina, del Cile, del Paraguay, del Brasile, dell’Equador, di Panama, della Repubblica Dominicana, del Salvador, del Guatemala, del Messico. 

Ha svolto periodi di studio presso i Servizi di Salute Mentale negli USA, in Canada, in Francia, in Spagna, in Irlanda, in Svezia. 

Ha partecipato come relatore a giornate di studio, seminari, conferenze, convegni, workshop nazionali e internazionali; ha frequentato corsi, congressi, convegni, con  finalità  di  formazione  e  di  aggiornamento  professionale  e  di  avanzamento  di  ricerca  scientifica 

Per studio e  addestramento  professionale,  in attività attinenti  alla  disciplina, ha frequentato numerosi incontri e corsi, tra cui il “Corso Ippocrate”, nel 1989, promosso dalla Università Bocconi.

Ha conseguito il Master della Regione Emilia-Romagna in “Amministrazione e Gestione dei servizi Sanitari per i dirigenti delle Aziende sanitarie”, in collaborazione con l’Università di Montreal, di Bologna, di Modena, di Ferrara e di Parma ( Bologna 1998-1999). 

Ha frequentato i seguenti moduli di insegnamento:

  • “Quadro concettuale per l’analisi dei Sistemi Sanitari”
  • ”L’organizzazione nelle Aziende Sanitarie”
  • ” Strumenti e tecniche di valutazione dell’efficacia e dell’efficienza della organizzazione”
  • “La comunicazione interna ed esterna; il lavoro di gruppo”
  • “Principi di diritto amministrativo e sanitario”
  • “Strumenti e tecniche per l’analisi epidemiologica”
  • “Principi di economia sanitaria”
  • “Applicazione dei principi e delle tecniche di analisi economica alla pianificazione e gestione dei servizi sanitari”
  • "Pianificazione strategica”
  • “Applicazione della ricerca operativa alla gestione in sanità”
  • “I processi di programmazione e controllo di gestione”
  • “Valutazione degli interventi e dei programmi sanitari: quadro di riferimento e linee guida”
  • “Strumenti e tecniche di valutazione degli interventi e dei programmi sanitari”
  • “Politiche sanitarie e pianificazione”
  • “Programmazione e gestione delle risorse umane e team”

Si è recato in Svezia, nel 1999, per svolgere uno stage di studio e conoscere le strutture sociosanitarie della  Sistema Sanitario Svedese. 

Ha conseguito la specializzazione per Direttori e Responsabili di Dipartimento di Salute Mentale (Bologna, 2000), promosso dall’Assessorato Regionale alla Sanità e dalla Agenzia Sanitaria Regione Emilia-Romagna. I temi dei moduli di insegnamento erano:

  • ”Processi di cambiamento della Sanità e della Salute Mentale”
  • “Il contesto normativo”
  • “Il modello dipartimentale e il DSM”
  • “Il contesto economico e finanziario”
  • “La responsabilità di tipo gestionale”
  • “La propensione al cambiamento”
  • “Gli aspetti organizzativi e la gestione delle risorse umane”
  • “La nuova organizzazione dell’Azienda Sanitaria”
  • “La responsabilità di tipo professionale”
  • “Gli strumenti di Governo Clinico”

Ha partecipato ai seminari su:

  • “I problemi della remunerazione in Salute Mentale: risultati di una ricerca condotta in Lombardia”
  • “ Il programma di Salute Mentale: obiettivi per il 2000”
  • “La valutazione dei servizi e delle prestazioni”
  • “Il ruolo degli Enti Locali, del Privato profit e non profit nella promozione della Salute mentale”
  • “Il ruolo della Cooperazione Sociale per il reinserimento della persona con disabilità mentale”

Ha frequentato i corsi di Aggiornamento Obbligatorio Professionale dell’AUSL di Imola:

  • "Analisi relazionale secondo modelli di interpretazione dinamica a partenza dai casi clinici esposti al servizio” (1996)
  • "Pianificazione strategica e Mission Aziendale" (1997)
  • "Il lavoro con i gruppi in ambito istituzionale" (1997 )
  • "Il progetto per un lavoro: pensare per saper fare" (1997)
  • "Gestire per Processi" (1997)
  • "Prevenzione in psichiatria" (1998)
  • "La valutazione nei servizi psichiatrici pubblici" (1998) 

Ha svolto attività di insegnamento per infermieri, educatori professionali, medici e altre figure professionali, in ambito pubblico che privato, sia nella Regione Emilia-Romagna, che in ambito nazionale. 

Ha pubblicato articoli scientifici di interesse psichiatrico, socio-antropologico e psicologico su riviste nazionali e internazionali. Ha pubblicato sette libri in italiano su temi psichiatrici; un libro in lingua spagnola per la Regione Emilia-Romagna e per la OMS, tre libri in lingua portoghese che sono stati pubblicati in Brasile, un libro in lingua francese e ha partecipato con un Capitolo a un libro edito dalla Oxford University. 

Ha lavorato alla pubblicazione di alcuni video d’interesse didattico sui temi della salute mentale. 

Ha svolto ricerche di carattere scientifico per conto della Regione Emilia Romagna (ricerca finalizzata), in collaborazione con l’Università (Dipartimento di Scienza delle Comunicazioni e Dipartimento di Psicologia dell’Università di Bologna), per conto del Centro Studi e Ricerche dell’OMS (Friuli-Venezia Giulia), dell’Istituto Superiore Sanità e dell’Istituto Mario Negri di Milano, in collaborazione con la Facoltà di scienze Sociali della Università Federale di Minas Gerais e della Fondazione Oswaldo Cruz di Rio de Janeiro.  

Ha collaborato al Progetto Nazionale Salute Mentale di Ricerca-Intervento sulle Strutture Residenziali (Progress), promosso dall’Istituto Superiore della Sanità. 

È stato membro direttivo dell’Associazione Italiana della Clinica del Dolore, dell’Istituto Africano, della Società di Medicina Tropicale, dell’Istituto di Studi Transculturali, di Psichiatria Democratica, della Fondazione Michelacci, della World Association for Psychosocial Rehabilitation. È stato iscritto all’Albo degli Psicoterapeuti. 

Negli anni 2001-2002 è stato responsabile dell’Unità Operativa “Sviluppo Organizzativo” dell’Azienda Sanitaria Locale di Imola. I campi di intervento di tale settore erano: la Formazione, la Comunicazione Interna, la Cooperazione Internazionale, il Fund Raising, la Valutazione dei Dirigenti, i Nuovi Incarichi Dirigenziali.    

Nel 2003 è stato Direttore Scientifico dell’ASL di Imola: in collaborazione con l’Università di Bologna ha organizzato Corsi Universitari e Master, collaborato all’avvio di una biblioteca on-line per le AZUSL di Bologna.  

Ha insegnato presso il Centro Studi e ricerche dell’OMS – Scuola Franco Franca Basaglia – a Trieste. L’insegnamento è stato indirizzato a dirigenti della sanità di circa 30 paesi ( in prevalenza paesi del Mediterraneo, Nord Africa e Medio Oriente). 

Ha svolto attività di insegnamento presso il Master in Criminologia della Università della Repubblica di San Marino 

È stato responsabile scientifico di un progetto di cooperazione internazionale in Madagascar sul tema della salute Mentale (2011-2018): sviluppo di reti comunitarie per la prevenzione e riabilitazione in salute mentale, promosso dalla Comunità Europea e dal Ministero degli Affari Esteri dell’Italia. Il progetto è stato considerato, da parte dell’OMS Africa, tra le migliori realizzazioni nel settore. 

Nel contesto dell’accordo di Cooperazione tra l’Università di San Marino (UNIRSM) e la Università Federale di Minas Gerais è stato nominato rappresentante della Università per un Programma di Ricerca e Cooperazione Accademica sulla Promozione della Salute Mentale e della Inclusione nella Università ( dal 2016). 

Nel 2017-2018 ha assunto la cattedra temporanea di Professore presso l’Istituto transdisciplinare di Studi Avanzati presso l’Università Federale di Minas Gerais. 

È stato invitato nel settembre del 2018 a partecipare a un Symposium della Università di Oxford ( Inghilterra) sul pensiero e opera di Franco Basaglia. 

Mantiene attualmente rapporto di docenza con la Fondazione Oswaldo Cruz (ENSP) di Rio de Janeiro e, su invito, svolge seminari e corsi presso Servizi di Salute Mentale e Università del Brasile.