votazione esame di laurea

Votazione esame di laurea corsi di laurea triennale

Valutazione della prova finale e votazione di laurea

Il calcolo della media finale considera la media delle votazioni conseguite negli esami di profitto, pesata in base ai CFU di ogni singolo insegnamento, arrotondata all’intero più vicino.
La commissione esaminatrice valuta la prova finale e, in caso di superamento della stessa, assegna un punteggio intero da 0 a 3 centodecimi.

Ulteriori punteggi:

  1. chi ha una media del 28 e presenta una prova finale valutata Eccellente (= 3 punti), ottiene un punto aggiuntivo;
  2. chi ha una media del 28 o del 29 e 5 lodi, ottiene un punto aggiuntivo;
  3. chi ha una media del 29 e presenta una prova finale valutata Ottima (= 2 punti), ottiene un punto aggiuntivo.
  4. chi si laurea in corso e ha almeno una media pari a 100/110 ottiene un punto aggiuntivo.

A insindacabile giudizio della sotto-commissione di laurea, infine, a particolari elaborati che si distinguano in modo unico da tutti gli altri già valutati come "eccellenti" (3 punti), la commissione potrà aggiungere 1 punto ulteriore (fino a un massimo di 4 punti totali).

VOTO FINALE

La Commissione di laurea valuterà il tuo percorso nel complesso: tesi, curriculum degli studi compiuti, tempi di completamento del percorso universitario, eventuali trasferimenti da altro Corso, applicando regole specifiche.

La valutazione della commissione è espressa in centodecimi (110).  La Commissione in caso di votazione massima più concedere la lode su decisione unanime.

I criteri per la valutazione della tesi sono:

  • originalità dell'argomento
  • correttezza metodologica
  • livello di approfondimento
  • adeguatezza della scrittura e redazione dell'elaborato
  • capacità espositiva e di presentazione dell'elaborato.

La Commissione di laurea, tenuto conto della discussione della tesi e del curriculum, deciderà il voto finale che sarà proclamato in sede di sedute di laurea.

Laurea triennale 

(D.M. 509)

La valutazione della prova finale da parte della commissione avviene, in caso di superamento, attribuendo un incremento, variabile da 0 a 5,5 punti, alla media ponderata dei voti riportati nelle prove di verifica relative alle attività didattiche del corso di laurea che prevedano una votazione finale, assumendo come peso il numero di CFU associato ad ogni singola attività didattica.
La media è maggiorata di 2 punti per gli studenti che conseguono il titolo di studio entro tre anni accademici dalla prima iscrizione all'università. 

(D.M. 270)

Il calcolo della media finale considera la media delle votazioni conseguite negli esami di profitto, pesata in base ai CFU di ogni singolo insegnamento, arrotondata all'intero più vicino.
La commissione esaminatrice valuta la prova finale e, in caso di superamento della stessa, assegna un punteggio intero da 0 a 3 centodecimi tenendo conto della qualità del lavoro svolto e della capacità espositiva dimostrata.
La media è maggiorata di 2 punti per gli studenti che conseguono il titolo di studio entro tre anni accademici dalla prima iscrizione all'università.
La commissione può assegnare, all'unanimità, la lode nel caso in cui la somma dei punteggi sia uguale o superiore a 110. 

Il calcolo della media finale considera la media delle votazioni conseguite negli esami di profitto, pesata in base ai CFU di ogni singolo insegnamento, calcolata sulle votazioni migliori riportate dallo studente per un numero di 150 CFU.

Nel calcolo della media i "30/30 e lode" vengono conteggiati come 33/30 mentre non sono cosiderati gli esami sostenuti in soprannumero.

E' attribuito un bonus di 1 punto (su 110) per chi si laurea in corso.

La tesi di laurea può essere valutata con un punteggio che va da 0 a 4 punti.

Votazione esame di laurea corsi di laurea magistrale

(D.M. 270)

Il calcolo della media finale considera la media delle votazioni conseguite negli esami di profitto, pesata in base ai CFU di ogni singolo insegnamento, arrotondata all'intero più vicino.
La commissione esaminatrice valuta la prova finale e, in caso di superamento della stessa, assegna per la prova finale un punteggio intero da 0 a 7 centodecimi tenendo conto della qualità del lavoro svolto e della capacità espositiva dimostrata.
La commissione può assegnare, all'unanimità, la lode nel caso in cui la media ponderata delle votazioni conseguite negli esami, arrotondata all'intero più vicino, sia almeno uguale a 105 e la somma della media arrotondata e del voto della prova finale sia uguale o superiore a 110