Finalità e obiettivi del tirocinio

Il tirocinio permette di integrare le conoscenze teoriche, ricavate dai corsi, con le esperienze in classe al fine di:

  • formare una professionalità docente con elevate e specifiche competenze operative;
  • promuovere la capacità di riflessione teorica, psicopedagogica e scientifico-culturale in generale, e l’attuazione di processi di ricerca-azione.
  • contribuire alla costruzione iniziale della professionalità del docente specializzato nel sostegno.

Organizzazione

Il Corso di specializzazione per il sostegno didattico e l’inclusione prevede obbligatoriamente lo svolgimento di un periodo di tirocinio di 200 ore, da svolgersi presso sedi scolastiche appositamente convenzionate e sotto la guida di un tutor di tirocinio, così articolato:

  1. tirocinio diretto, per un totale di 175 ore, in affiancamento a uno o più docenti accoglienti all’interno dell’istituzione scolastica;
  2. tirocinio indiretto inteso come attività di rielaborazione dell’esperienza diretta. Esso viene stabilito in 25 ore di attività e comprende i tempi necessari per gli incontri con i tutor di tirocinio, i tempi necessari per gli incontri con l’insegnante di classe e il tempo concordato con il tutor per preparare il materiale che dovrà essere presentato alle classi.

Le ore di tirocinio comprendono tutte le attività svolte dal tirocinante in compresenza con il/i docente/i accogliente/i. Tutte le ore di tirocinio diretto dovranno essere registrate in un apposito modulo e controfirmate dal docente accogliente che ne attesterà così l’effettivo svolgimento.