UNIRSMPersone Ilaria Summa

Ilaria Summa

Profilo biografico

Si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Napoli, Federico II, il 17 marzo 1992 a conclusione di un piano di studio ad indirizzo penalistico, discutendo la tesi in Istituzioni di Diritto Penale dal titolo “Rapporti tra la commisurazione della pena e le misure alternative alla detenzione” con il Ch.mo Prof. Alfonso Maria Stile.

Durante il corso di laurea, e precisamente dal 1990 al 1994, fa parte del gruppo studio GIURINFORM, presso la Corte di Appello di Napoli che si occupa della massimazione delle sentenze per il Centro Elettronico di Documentazione (CED) della Corte di Cassazione, sotto la guida del Consigliere di  Cassazione Rebuffat.

Dal 1992 al 2000 Nella sua città, Napoli, si forma nella libera professione in ambito penalistico, svolgendo la Pratica Forense prima, e collaborando poi, con lo studio dell’Avv. Prof. Gustavo Pansini, docente ordinario di Diritto Processuale Penale presso le Università di Urbino e Roma Tor Vergata, nonché Preside della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Urbino e socio fondatore e Primo Presidente dell’Unione Camere Penali Italiane.

Il privilegio di far parte dello studio Pansini  le consente di occuparsi di indagati/imputati di ogni titolo di reato e di approfondire lo studio della procedura penale.

A pratica forense appena iniziata, lavora contemporaneamente presso lo studio dell’avvocato Giuseppe Toraldo, associato dello studio Pansini, in Caivano (NA), sostituendolo anche nel periodo di sospensione feriale. Questa esperienza, di forte impatto emotivo e di grande responsabilità, pone le basi per la determinazione e per la resilienza che l’accompagneranno nel corso di tutta la vita professionale.

Dal 1997 ad oggi, con studio proprio, approfondisce la conoscenza di vari settori nell’ambito del diritto penale e della procedura penale, con particolare riferimento: alla violenza maschile contro le donne, alla tutela di Genere, alla responsabilità professionale medica; alla criminologia; ai reati contro la persona: nonché, a partire dall’anno 2007 in modo particolare, al Diritto ed alla Procedura Penale Minorile.

Nel 2007 Si abilita all’esercizio per il Patrocinio presso la Cassazione e le Corti Superiori.

Si aggiorna in modo sistematico e approfondito, sia attraverso la formazione continua offerta dal proprio Consiglio dell’Ordine, sia partecipando a eventi e convegni offerti su tutto il territorio Nazionale.

Nell’anno 2014 si perfeziona in Diritto Minorile frequentando il “Corso di perfezionamento e aggiornamento in Diritto minorile e problematiche dell’età evolutiva”, organizzato dalla Camera Penale di Palermo in collaborazione con la Camera Minorile “Giuseppe Mazzotta” di Cosenza.

Ha organizzato e moderato diversi convegni e incontri sui temi della Violenza di genere, della Rappresentanza Democratica, del Cyber Bullismo, sui reati culturalmente orientati, l’Ordinamento Penitenziario, le Madri detenute, la Devianza minorile ed altri.

Nell’anno 2019 Ha organizzato e moderato un Convegno in due giornate, dal titolo: “Ordinamento Penitenziario Ieri, oggi e domani. Tra garantismi sopiti e Restaurazione Retributiva”. Tale importante evento ha registrato la presenza, tra i relatori/relatrici, del Garante Nazionale per le Persone Detenute o Private della Libertà, Prof. dott. Mauro Palma.

Nell’ottobre 2018 ha relazionato presso la Scuola Superiore dell’Avvocatura, nella sede del CNF nel Corso  di Alta Formazione, “ In difesa dei bambini a rischio, Strumenti Giuridici di Tutela per i Minorenni” sul tema: Minorenni autori e vittima di reato, quale prevenzione?

Dal 2009 Fa parte del direttivo del CPO dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza, dapprima su nomina consiliare e in seguito eletta.

Nel 2017 è nominata Vice Presidente del Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza, carica attuale, confermata nel 2019. Con il CPO, fa parte della Rete Regionale dei CPO dei Consigli dell’Ordine della Calabria, nonchè della Rete dei CPO presso il Consiglio Nazionale Forense.

Dal 2012 ad oggi Fa parte del direttivo della Camera Minorile “ G. Mazzotta” di Cosenza aderente all’ Unione Nazionale Camere Minorili. Ove dall’anno 2017 all’anno 2021, ha rivestito la carica di Tesoriera.

Negli anni 2012-2014 collabora con il Prof. Alessandro Diddi alla Cattedra di Procedura Penale preso l’UNICAL.

Negli anni 2016/2017 e 2018/2019 è coordinatrice del Corso Biennale Difensori di Ufficio, alla cui istituzione ha contribuito, organizzato dalla Camera Minorile Giuseppe Mazzotta unitamente alla Camera Penale Fausto Gullo di Cosenza, al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza e alla Scuola Forense di Cosenza.

Fa parte, sino all’anno 2022, su nomina del Consiglio dell’Ordine di Cosenza e in rappresentanza delle associazioni, della Rete Diritto di Famiglia presso il Consiglio Nazionale Forense.

Nel maggio 2019 viene nominata CO-Responsabile del Settore Penale dell’Unione Nazionale delle Camere Minorili.

Carica confermata per il triennio 2022-2024. 

E’ docente, su incarico, nella Scuola di Alta Formazione Specialistica in Diritto delle Relazioni Familiari, delle Persone, dei Minori dell’Unione Nazionale Camere Minorili, presso l’Università di Ferrara e con il patrocinio della Scuola Superiore dell’Avvocatura.

Negli anni 2020 e 2021 e 2023 è docente su incarico, nella Scuola Superiore delle Professioni Forensi dell’Università della Calabria.

E’ docente su incarico presso l’Università della Repubblica di San Marino nel Master in Criminologia e Psichiatria Forense nell’anno 2021/22  e nel Corso di alta formazione in VITTIMOLOGIA CLINICA E FORENSE nell’anno 2023/24.

Per l’anno 2022 è docente su contratto alla Scuola Genitori, un progetto dell’Impresa sociale Con i      Bambini, nel seminario: “Crescere con i figli che crescono”.

Per il 2020 2021 2022 2023 Fa parte del Gruppo di Lavoro per il monitoraggio dell’applicazione della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Gruppo CRC), quale componente dei gruppi per la redazione dei paragrafi:

  •  VIOLENZA DI GENERE
  • LEGISLAZIONE MINORILE
  • PEDOPORNOGRAFIA
  • MINORI IN STATO DI DETENZIONE E SOTTOPOSTI A MISURE ALTERNATIVE

Fa parte, quale referente per la Camera Minorile Giuseppe Mazzotta di Cosenza, del Progetto CRESCERE IN CALABRIA – Azione The Leader in me- unitamente ai Servizi Minorili, USSM. Progetto rivolto a minori con particolari fragilità orientato a fargli prendere coscienza del proprio valore rafforzandone l’autostima e a migliorare il proprio rendimento scolastico, riducendo la dispersione scolastica.

Nell’ambito di tale Azione ha organizzato, tra l’altro: nel 2019, un Progetto musicale per la realizzazione e incisione di un Extended Play ad opera di uno dei ragazzi segnalati al progetto;

nel 2021 e 2022 un torneo di calcio a cinque, tra Gruppi appartamento, SPRAR, Case famiglia; nel 2022 il   Cineforum  “Break in Time”, nel quale i ragazzi appartenenti a quattro Gruppi Appartamento dopo la visione congiunta di ciascuno dei 5 film in programmazione hanno partecipato attivamente al conseguente dibattito.

Nel giugno 2022 infine, a conclusione del progetto, ha contribuito all’organizzazione e ha partecipato al Campo estivo residenziale, di due giorni, che ha visto la presenza di 19 tra ragazzi e ragazze che hanno fatto parte dell’Azione The Leader in me.

Fa parte, quale referente per la Camera Minorile Giuseppe Mazzotta di Cosenza, della Rete per i minori e le famiglie, che vede il coinvolgimento di associazioni e organizzazioni del terzo settore, capitanati da Save the Children.

Dall’anno 2016 a tutt’oggi fa parte, in qualità di formatrice e Tutor, dell’associazione “CIAK, un processo simulato per evitare un vero processo”, in collaborazione con il Tribunale per i Minorenni di Catanzaro prima e quello di Reggio Calabria poi. Il progetto è rivolto a studenti e studentesse degli Istituti scolastici calabresi, al fine di aiutarli a comprendere, attraverso la simulazione e la conoscenza del processo penale minorile, i percorsi di legalità e non solo.

Dal 2020 fa parte del Comitato Scientifico della Rivista MEMORIA E OBLIO.

Dal marzo 2021 a giugno 2022 ha partecipato al Tavolo Interistituzionale – presso il Ministero della Giustizia, Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità- di lavoro e confronto sull’attuazione della Direttiva UE 2016/800. Progetto CREW, che vede quale capofila Defence for Children.

Nell’ambito di tale progetto, nel giugno 2022 ha preso parte alla visita transnazionale di scambio e studio di delegazioni italiane in altri Stati membri europei, in OLANDA.

L’obiettivo principale della visita è stato trarre ispirazione, conoscenza e orientamenti derivanti dalle buone pratiche esistenti in Europa prima di addivenire a sviluppare una metodologia nazionale per la valutazione individuale dei minorenni coinvolti in procedimenti penali ai sensi dell’art. 7 della direttiva (UE) 2016/800.

È ideatrice e curatrice in qualità di co responsabile del Settore Penale delle Camere Minorili, del Docufilm “DENTRO IL DOMANI. QUANDO PER IL MINORE LA PENA DIVENTA UN’OPPORTUNITA’”. Presentato in anteprima Nazionale il 15 dicembre 2021 in occasione della celebrazione del Ventennale dell’UNCM, alla presenza della Ministra della Giustizia, della Garante Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza, della Presidente AIMMF, del Garante Nazionale delle Persone detenute o private della libertà,

In qualità di co responsabile del Settore Penale delle Camere Minorili, partecipa al Progetto Breaking Bach della Fondazione Arturo Toscanini con il Comune di Parma in collaborazione con Unione Nazionale Camere Minorili e Musicians for Human Rights che si pone l’intento di promuovere la cultura delle legalità e prevenire comportamenti a rischio di soggetti minori, attraverso la conoscenza della musica e di altre arti.

Nell’anno 2022 ha frequentato incontri informativi/formativi fra professionisti/e di area socio-educativa e ragazzi e ragazze afferenti ai due gruppi di Save the Children di Venezia e Reggio Calabria, completando, nel mese di giugno, il corso di formazione in Teen Dating Violence (TDV)  e Cyber Dating Violence; corso relativo ad abusi psicologici, fisici o sessuali che avvengono all’interno di una coppia o fra due persone che hanno rapporti sessuali delle quali almeno una è adolescente.

A gennaio 2023 ha ideato, organizzato e realizzato in qualità di vicepresidente del CPO del Consiglio Ordine Avvocati di Cosenza, l’evento “Libere di essere” Analisi e rappresentazione del fenomeno della violenza di genere e del femminicidio.

L’evento ha visto la presenza, oltre che degli autorevolissimi relatori, dott. Savarese e dott. Sottile, anche di alcune classi di studentesse e studenti del Liceo classico B. Telesio di Cosenza, che hanno presentato un toccante e profondo testo sulla violenza e sulla vittimizzazione secondaria, scritto dalla loro compagna Carolina Berardelli.